Arredamento camaleontico: questi mobili cambiano colore

Stanchi dei soliti mobili? Esistono i tavoli che cambiano colore a seconda della posizione in cui ci troviamo, ecco come vengono progettati

Cambiare il divano, ammodernare il salotto o semplicemente cambiare qualche mobile del soggiorno è spesso ciò che serve per dare un tocco nuovo ad una casa datata (qui qualche soluzione), ma spesso è difficile trovare qualcosa di originale in giro o personalizzare a proprio piacimento l’arredamento d’interni (avete mai visto una lampada che porta la luna in casa vostra?).

Taj Monjardo, della Monjardo Studios, ha messo a punto negli ultimi 15 anni una tecnica a base di acrilico che gli permette di realizzare mobili camaleontici.

Camaleontici nel senso che cambiano colore a seconda della posizione in cui ci troviamo: le sue opere d’arte sembrano multidimensionali e sono talmente ricercate da essere proibitive per la maggior parte di noi, ma un must tra i collezionisti, gli amanti del design e i più facoltosi imprenditori sparsi per il mondo.

Ogni pezzo è unico nel suo genere, richiede un lavoro certosino e non sempre il risultato è quello sperato (anche questo artista impiega mesi per le sue opere): tanti, infatti, gli intoppi che possono aver luogo durante il processo di creazione. Si parte dalla realizzazione di un disegno eseguito al computer e inserito in una macchina a controllo numerico, che scolpisce con precisione il materiale.

Quindi l’acrilico viene accuratamente pulito per rimuovere polvere o trucioli dalla macchina CNC. In questo modo, quando viene applicata la vernice, la superficie sarà perfettamente liscia.

Poi si intaglia finemente la parte inferiore del tavolo: le incisioni vengono scolpite con angoli diversi e in direzioni alternate di modo che, quando la luce si rifletterà sul tavolo, esse saranno colpite tutte in modo diverso per creare un effetto ipnotizzante.

Una sezione del tavolo apparirà di un colore, quella accanto di un altro colore e spostandosi di qualche centimetro il risultato sarà ogni volta completamente diverso: così si potranno avere centinaia di tavoli in uno solo e non ci si stancherà mai!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti