Arriva il gelato alla carbonara: ecco gli ingredienti

Solo per pochi giorni l'originalissimo gelato di Gusto17 sarà disponibile con Deliveroo

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Se in cucina vi piace sperimentare e non avete paura di fare esperienze di gusto decisamente forti allora questa fa decisamente per voi. Il 6 aprile è il Carbonara Day (ed è cosa buona e giusta che questa ricorrenza esista) e per l’occasione la celebre piattaforma dell’online food delivery, Deliveroo, rende omaggio a questo grande classico della cucina italiana anche nella sua chiave più dolce e stravagante: ovvero il gelato gusto carbonara.

Ebbene sì, la carbonara finisce pure in uno dei dolci più amati da noi Italiani. La proposta, che può sembrare del tutto folle, è ideata in collaborazione con Gusto17, gelateria milanese devota all’artigianalità e all’amicizia, che renderà disponibile il gusto carbonara sulla piattaforma Deliveroo per un tempo limitato e più precisamente fino a domenica 11 aprile.

Qualcuno a questo punto avrà già storto il naso alla sola idea, qualcun altro invece non vedrà l’ora di assaggiarlo. È giusto allora dirvi come è fatto il gelato alla carbonara e quali sono gli ingredienti che Gusto17 ha deciso di adoperare per un gelato che, senza dubbi, stupisce, al di là dell’eventuale apprezzamento o meno.

Dalla creatività di Gusto17 sono nati speciali bon bon di gelato realizzati con crema all’uovo salato di Paolo Parisi e salsa di pecorino, guarniti con una copertura a base di cioccolato bianco e pepe nero con coriandoli croccanti di guanciale.

Il gusto speciale, lo ricordiamo, è ordinabile su Deliveroo a Milano, da tutti i punti vendita Gusto 17, dal 6 all’11 aprile. Siamo reduci dalle abbuffate di dolci di Pasqua, quindi quale miglior occasione per rifarci la bocca con qualcosa di decisamente poco tradizionale e scontato?

Le cose più impensabili in genere regalano grandi sorprese. Un assaggio sarebbe d’obbligo: se poi proprio il risultato non convince nulla ci vieta di tornare a consumare la carbonara nella sua configurazione originaria, ovvero in un bel piatto fumante di pasta.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti