Arrossisci quando ti imbarazzi? Sei fortunata

Quando arrossiamo spesso siamo considerati deboli, fragili e troppo insicuri, ma una ricerca rivela che arrossire è un pregio: ecco perché

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Quante volte siamo arrossite quando da adolescenti quel ragazzo che ci piaceva ci rivolgeva uno sguardo casuale che nella nostra testa si trasformava nel momento più magico della nostra vita? Se rispondete “parecchie”, allora potete ritenervi più fortunate delle altre ragazze (Attenzione a quanto tempo trascorrete col vostro fidanzato, potrebbe essere deleterio per la relazione). Ma come?

Da sempre arrossire è visto come un segno di profonda fragilità, debolezza e insicurezza e siamo portati a pensare che chi ne soffre sia vulnerabile, oppure si senta in colpa e provi vergogna per qualcosa che ha fatto o detto, eppure non è del tutto così, stando a una serie di risultati relativi ad un recente studio pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology.

Fisiologicamente parlando quando arrossiamo, possiamo incolpare l’adrenalina che incrementa il flusso sanguigno irrorando anche i vasi più superficiali del volto: Darwin ci dice inoltre che soltanto la specie umana è soggetta a questo fenomeno legato all’imbarazzo e all’agitazione, che fino ad ora è stato etichettato come un meccanismo di difesa sociale.

Per intenderci anche coprirsi il viso, guardare in basso (anche guardare dritto negli occhi non è sempre un buon segno) o scoppiare a ridere senza volerlo sono reazioni che hanno lo scopo di nascondere il nostro stato d’animo agli altri. Ma arrossire nei confronti dell’altro adesso è una qualità, un dono, un aspetto più che positivo della nostra personalità capace di generare empatia, fiducia e ulteriore intimità con l’altro.

Un esperimento ha così rivelato che arrossire è sinonimo di sincerità e affidabilità: caratteristiche imprescindibili per lasciarsi andare e aprire il proprio cuore all’altro e alla felicità. Insomma, se vi capita di arrossire, non copritevi e non abbiate paura di ciò che fate vedere agli altri (se camminate di fretta state rivelando al mondo qualcosa di molto particolare sulla vostra personalità)… Anzi, siate da esempio per coloro che non sanno come dimostrare ciò che provano!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti