Asciugamani morbidi, infallibile sistema naturale per ottenerli

Un bell'asciugamano morbido e profumato ce lo meritiamo tutti: come ottenerlo con un prodotto naturale, economico e molto reperibile

Un accappatoio morbido e caldo che ci aspetta dopo la doccia, oppure anche il conforto di un bell’asciugamano profumato quando ci si lava il viso al mattino sono indubbiamente uno dei piccoli grandi piaceri della vita: peccato che, come ben sa chi si cimenta con il bucato, far venire gli asciugamani morbidi dopo tanti lavaggi in lavatrice non è semplice.

A volte le spugne, anche se di buona qualità, perdono morbidezza e diventano ruvide al tatto: inoltre se non asciugano bene possono anche avere un odore sgradevole. Come rimediare?

Sicuramente la prima mossa è lavare gli asciugamani e gli accappatoi con il lavaggio più adatto della lavatrice, se ne esiste uno apposito tra i programmi della vostra macchina, ed in ogni caso con acqua calda e con la centrifuga impostata al massimo. Se possedete un’asciugatrice, probabilmente i vostri asciugamani restano più morbidi (ci sono molti altri sistemi per asciugare bene il bucato anche senza asciugatrice), anche se potrebbero rovinarsi prima: se li asciugate all’aria, il problema della ruvidezza potrebbe invece presentarsi in ogni caso.

Provate quindi ad utilizzare, al posto del classico ammorbidente, una miscela a base di acido citrico: è un composto presente naturalmente negli agrumi che viene venduto sotto forma di polvere o granuli nei supermercati e nei negozi di articoli per la casa, ha un costo ridotto e un’ottima efficacia anticalcare, che lo rende utile in molti ambiti di pulizia casalinga.

Basta quindi sciogliere l’acido citrico in acqua, meglio se distillata (con proporzione di 100 grammi in 1 litro d’acqua) e poi prelevare una quantità pari ad una tazzina da caffè per aggiungerla in lavatrice, insieme al detersivo ma al posto dell’ammorbidente. Se utilizzate detersivo in polvere, la quantità deve essere almeno di 100 ml di composto. Il composto a base di acido citrico va inserito nella vaschetta destinata all’ammorbidente: non mettetelo direttamente nel cestello per evitare possibili problemi a contatto diretto con i tessuti. Se amate le profumazioni, potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale a questa mistura.

Con questo semplice trucco, i vostri teli di spugna saranno molto più morbidi dopo il lavaggio: provare per credere.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti