L'astronauta Parmitano sarà il primo comandate italiano della ISS

L'astronauta Luca Parmitano sarà il primo italiano a comandare la Stazione Spaziale Internazionale

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

L’astronauta Luca Parmitano torna nello spazio, ma questa volta al comando della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Un primato assoluto, infatti sarà il primo italiano a ricoprire questo ruolo, il terzo fra gli europei. Sarà al comando nel corso della sua seconda missione di lunga durata, che dovrebbe prendere il via nel 2019. Parmitano quindi è destinato a essere l’astronauta italiano delle “prime volte”. Oltre al prestigioso ruolo futuro di comandante, che è stato annunciato dall’Agenzia spaziale europea (Esa), infatti è stato anche il primo italiano a fare una passeggiata nello spazio.

Tornerà così sulla Stazione Spaziale Internazionale e assumerà l’incarico di comandante dell’avamposto di ricerca per la seconda parte del volo. “Sono onorato che il programma della Stazione Spaziale mi abbia scelto per questo ruolo – ha commentato l’astronauta –. Essere il comandante delle persone più addestrate e preparate dentro e fuori la Terra può essere impegnativo”.

Nato il 27 settembre del 1976 è un Tenente colonnello dell’aeronautica Italiana. Nel 2009 è stato scelto come astronauta dell’Esa, nel 2011 ha ricoperto il ruolo di ingegnere di volo nel corso della prima missione di lunga durata dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi). “Volare” è durata 166 giorni, durante i quali ha fatto due passeggiate spaziali e lavorato a oltre venti esperimenti.

Luca Parmitano al momento si sta allenando in Russia per i nuovi esperimenti e con simulazioni per prepararsi al secondo volo nello spazio. Lo porterà in orbita la navetta Soyuz e, insieme a lui, ci saranno anche Andrew Morgan, astronauta della Nasa e Alexander Skortsov della Roscosmos. I tre faranno parte della Spedizione 60/61 sulla Stazione Spaziale.

All’interno c’è posto per sei astronauti che avranno il compito di lavorare a esperimenti in condizione di microgravità per conto di ricercatori di tutto il mondo. Inoltre saranno effettuati test e dimostrazioni per tecniche di esplorazione del sistema solare. L’astronauta ha commentato la notizia del suo prossimo incarico anche sui social, sul suo profilo Facebook ha scritto: “Non è l’annuncio a emozionarmi, quanto la reazione di chi lo ha letto e sentito e, senza conoscermi, senza avermi mai incontrato, vuole seguirmi nella prossima avventura, spronandomi con incoraggiamenti e affetto. Oggi sono le vostre parole a emozionarmi”.

Luca Parmitano rientra anche nel nutrito gruppo di astronauti che hanno già lasciato un messaggio che possa essere fonte di ispirazione per le generazioni future, a seguito dell’invito dell’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari esteri (Unoosa).

Luca parmitano comandante italiano stazione spaziale internazionale

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti