Aumentano i pidocchi, colpa dei selfie

In Olanda aumentano i pidocchi nelle scuole per colpa dei selfie. Scopriamo insieme come tutto questo sia possibile

Che relazione lega pidocchi e selfie? Che incentivassero i ritocchini estetici lo sapevamo, che fungessero come scusa per superare ogni limite pure, ma che i selfie favorissero i pidocchi è una novità assoluta. Pare infatti che i pidocchi aumentano sulle teste degli studenti olandesi e l’allarme parte da uno studio dell’Istituto Nazionale di Sanità Pubblica dell’Olanda, da cui emerge che al liceo e negli istituti superiori il 19% dei ragazzi ha i pidocchi.

Un numero molto alto considerato che di solito sono i bambini delle elementari ad averli, dove tra loro la percentuale sale al 28%. Ed ecco che per spiegare questo inconsueto aumento entrano in gioco i selfie. Infatti, secondo i responsabili della ricerca, la mania degli autoscatti porta gli adolescenti ad abbracciarsi, avvicinarsi, stringersi più che in passato. Un contatto continuo e insolito che permette ai pidocchi di saltare di testa in testa durante i selfie e così aumentano le infestazioni. Perciò, ai tempi dei social network non si condividono solo le foto, ma anche questi fastidiosi parassiti.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti