0, 0, 1, 0, 0, 0, 0 trend

Avanti un altro, la 'poesia' del concorrente sardo scatena il web

Poesia o maledizione? Ad Avanti un altro il concorrente sardo fa un augurio a Paolo Bonolis, ma secondo alcuni si tratterebbe di tutt'altro.

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: ANSA

Ha creato un po’ di scompiglio sul web e sui giornali locali la partecipazione ad Avanti un altro di un concorrente sardo.

Il giovane di Cuglieri, nella puntata andata in onda domenica 19 gennaio, ha specificato a un interdetto Paolo Bonolis di essere “fan di tutte le tradizioni della mia terra, soprattutto di poesia”.

Giovanni, questo il nome del concorrente, ha infatti chiesto al conduttore se poteva recitargli un augurio in sardo. Il pubblico isolano ha però subito notato sui social che si trattava di un frastimo, in breve di una maledizione.

La parte recitata da Giovanni è, in realtà, un estratto da una poesia di Sebastiano Moretti Pittanu, scritta contro un prete. Di fatto, la traduzione – come scrive Cagliaripad.it – è la seguente: “Bestemmio ma non so bestemmiare perché Dio non mi ha dato questo destino. Ti scendano addosso tanti mali quanta sabbia c’è nel mare e a quante once pesa il terreno. Domani mattina il demonio ti metta la fune al collo per impiccarti. Ti pungano con un pungolo tanti minuti quanti ne girano su un orologio”.

Bonolis, ignaro, ha ringraziato ma in molti hanno pensato che il concorrente avesse di fatto beffato il conduttore, anche se c’è chi ha sottolineato che in alcune parti della Sardegna il frastimo può essere effettivamente considerato anche un augurio.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti