Avena, cosa accade al tuo corpo se la mangi tutti i giorni

Si tratta di un alimento che fa bene all'organismo, ma occhio a non esagerare

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Mangiare sano sta diventando sempre di più una buona abitudine che molte persone stanno cercando di adottare nella vita di tutti i giorni. Forse complice anche l’anno difficile che abbiamo vissuto, sembra aumentata la paura nei confronti delle malattie e per questo tanti di noi mettono in campo tutte le misure possibili per cercare di vivere meglio. Tra queste, chiaramente, l’alimentazione ha un ruolo importante. Ecco quindi che nelle nostre dispense non è più così raro trovare l’avena.

I suoi benefici sono davvero molteplici. L’avena aiuta ad avere un cuore sano, così come a bilanciare il livello di zucchero nel sangue e ad essere sazi più a lungo. Si tratta di un alimento che contiene beta-glucano, una fibra solubile in grado di assorbire l’acqua. Quando lo fa, forma una sostanza gelatinosa che ammorbidisce le feci.

Il beta-glucano può anche rallentare il tempo necessario per la digestione del cibo, circostanza che aiuta ad avere una maggiore sensazione di pienezza e può aiutare a ridurre la glicemia. L’avena inoltre assicura proteine con un buon equilibrio di aminoacidi, nonché vitamine e minerali. Può persino ridurre i composti che causano il cancro al colon, abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e ridurre la pressione sanguigna. Tre grammi o più di beta-glucano dell’avena, se consumati su base giornaliera, possono diminuire il rischio di malattie cardiache. (Non gettare la farina d’avena nello scarico del lavandino)

Al tempo stesso potrebbe sorgere anche qualche problema laddove si esagerasse con il consumo di avena. Il punto è il contenuto di fibre. Sebbene queste siano nostre alleate, possono diventare nemiche se assunte in quantità notevoli e portare gonfiore, gas e stitichezza.

Per evitare qualsiasi disagio dovuto a troppe fibre si consiglia di cercare di aumentare lentamente il consumo di cibi che le contengono in modo che il corpo possa lavorare fino a essere in grado di assimilare quella certa quantità di fibre.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti