Babbo Natale, cosa sta facendo prima dell'"impegno natalizio"

Per sorridere un po' durante queste strane feste natalizie, diamo un'occhiata a dove si trova al momento Babbo Natale!

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

C’è uno spot che sta circolando in questi giorni sul web che fa sorridere, anche durante i giorni poco sereni che stiamo vivendo: d’altronde è pur sempre Natale e questo simpatico video di Santa Claus al mare ispira simpatia e soprattutto ci fa sospirare pensando a quando potremo tornare di nuovo a viaggiare.

Già, perchè Santa Claus ci saluta con entusiasmo da quello che è conosciuto come “il punto più basso della Terra“, ovvero la riva del Mar Morto, in Israele: un luogo ricchissimo di storia e di grande interesse naturalistico e scientifico. Il Ministero del Turismo di Israele si sta impegnando molto affinchè le aree di Eilat e del Mar Morto vengano definitivamente nominate “Green Tourism Island”: questa certificazione le renderà sicure anche dal punto di vista Covid19, dal momento che per accedere i turisti avranno bisogno di presentare un tampone negativo e che in generale si tratta di luoghi dove è semplice rispettare il distanziamento sociale.

Babbo Natale lo sa già e infatti lo vediamo seduto su una sdraio, nel suo tipico vestito rosso, con barba e cappello d’ordinanza, beato e sorridente tra le acque del Mar Morto: una foto fatta da migliaia di turisti prima di lui, che denota tutta la straordinaria particolarità del posto.

E’ con il sale, di cui questo enorme lago salato è ricchissimo, che Babbo Natale scrive “Ho Ho Holyland”, per ricordare a tutti che Israele è un luogo meraviglioso dove passare le vacanze invernali, grazie al suo clima temperato. Immancabili i bambini, protagonisti del Natale, che salutano insieme a Santa Claus da uno scenario veramente da favola: si tratta di una campagna promozionale, molto simpatica, realizzata con Oron Production.

Non resta che stringere i denti e aspettare il momento in cui si potrà di nuovo viaggiare: nella wish list dei viaggi da mettere sotto l’albero non può mancare Israele, un luogo che potremmo definire, senza paura di smentite, la culla delle civiltà.

Foto e video credits: Oron Production

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti