Bagno senza finestre, come fare per purificare l'aria

Il bagno senza finestre può diventare motivo dell'insorgenza di muffe: ecco come prevenire il problema

Nelle case di oggi, soprattutto in città dove le metrature si riducono e gli stabili non sono nuovissimi, spesso i bagni sono senza finestre: per ovviare ai problemi vengono messe delle ventole, oppure vengono aperte piccole finestre in alto che contribuiscono almeno al riciclo dell’aria.

Il problema della mancanza di aria in bagno infatti riguarda soprattutto l’umidità: l’uso di acqua calda porta alla formazione di vapori e a lungo andare, se l’aria non viene adeguatamente riciclata, di muffe. Queste possono comparire sul muro, nelle fughe delle mattonelle o in angoli più nascosti, ma non sono sicuramente salubri per noi che le respiriamo quotidianamente. Che cosa fare per rimediare?

Se si nota la presenza di muffe in casa, vanno contattati dei professionisti che suggeriranno prodotti e trattamenti adeguati: per fare in modo che la situazione resti sotto controllo, ci sono anche alcuni espedienti casalinghi.

Uno di questi è l’utilizzo di piante da bagno: tra le più utilizzate c’è l’aloe vera, una pianta molto versatile e anche bella a vedersi, resistente e molto utile per purificare l’aria. Decisamente utili anche le felci, adatte a un luogo umido e ombreggiato, così come la tillandsia, che ha poche radici e non corre il rischio di marcire in un ambiente troppo umido.

La zamia, nome scientifico Zamioculcas, è originaria della Tanzania ed è molto decorativa: utilissima per purificare l’aria, resiste anche in luoghi umidi e con poco sole, ha bisogno di acqua addirittura una volta ogni due settimane. Se amate il bambù, anche il bagno è un luogo adatto per collocarlo e ne troverete giovamento sulla qualità dell’aria, vista la sua rinomata capacità di assorbire anidride carbonica.

La tipologia di piante più adatte ai nostri bagni, soprattutto quelli senza finestre, sono quindi le piante grasse e in particolare le succulente, che per la loro conformazione sono adatte ad assorbire l’acqua in eccesso nell’ambiente: sono quindi degli antimuffa naturali, economici e bellissimi a vedersi.

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti