Balotelli svela un incredibile retroscena: ecco dove poteva andare

L'attaccante del Nizza torna sul mancato trasferimento che avrebbe potuto cambiare la sua carriera

Fonte: Getty Images

Mario Balotelli vuole tornare Super. Dopo la deludente esperienza con la maglia del Liverpool, dove era finito fuori rosa e costretto ad allenarsi con la squadra delle riserve, l'ex attaccante di Inter e Milan ha scelto di tornare ad indossare il rossonero volando in Francia tra le fila del Nizza. In Ligue 1, Balo si sta rilanciando a suon di gol e belle prestazioni, al punto che molti lo vorrebbero vedere di nuovo indossare la maglia della Nazionale

Anche il numero 45 ha più volte ribadito di sognare l'Azzurro e, in occasione della sfida amichevole tra Italia e Germania, sarà presente a San Siro per supportare i suoi connazionali e, magari, incontrare Giampiero Ventura. Quella con i tedeschi è una sfida che un po' gli appartiene, visto che negli Europei del 2012 la sua doppietta fu decisiva per il successo dell'Italia contro gli storici rivali. 

"Sì, sono sincero, quest’estate durante l’Europeo non riuscivo a guardare l’Italia perché ero nervoso – ha dichiarato Balotelli ai microfoni di 'Premium Sport' -. Faccio fatica a vedere soffrire una squadra alla quale tengo senza poterla aiutare. Da quando sono piccolo ho sempre sognato di giocare in Nazionale, se non sono lì vuol dire che non sto facendo abbastanza ma non ci sono problemi. Poi quando il CT mi reputerà pronto per essere convocato, ci andrò".

Nonostante, al momento, SuperMario non pensi al ritorno in Serie A, l'ex nerazzurro e rossonero ha svelato un clamoroso retroscena di mercato che lo riguarda da molto vicino: "Prima del passaggio al Milan dovevo andare alla Juventus ma poi ci furono alcuni problemi e non si realizzò il trasferimento. Ha ragione Mihajlovic, l'ultimo anno non sono esploso solo per problemi fisici", ha poi aggiunto.

Una chiosa finale sulla sua lunga esperienza in Inghilterra: "Quando penso all'Inghilterra, penso al Manchester City. La vittoria della Premier League è stata fantastica e penso irripetibile. Liverpool? So che è a mezz’ora da Manchester ma non conosco molto…".

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti