"Basta cronaca nera in tv": Fiorello fa scoppiare il caso

A lanciare l'appello è Fiorello sulla sua pagina Facebook

Basta con la cronaca nera a tutte le ore in tv, anche se ci guadagnano gli ascolti. A lanciare l’appello è Fiorello sulla sua pagina Facebook. “Io non sono nessuno, premetto questo. Lavoro in tv quando ne ho l’opportunità – sottolinea lo showman – E quindi non voglio né criticare il lavoro degli altri né le scelte editoriali che fanno le rispettive reti. Però vorrei dare uno spunto di riflessione e mi rivolgo ad Antonio Campo Dall’Orto (direttore generale della Rai, ndr), a Pier Silvio Berlusconi (vicepresidente esecutivo del Gruppo Mediaset, ndr) e anche a La7, a Urbano Cairo, e a Sky, a tutta la televisione generalista insomma”.

“Il problema – dice – è che tutti i pomeriggi e anche la mattina presto vengono scandagliati i casi di cronaca nera su cui ci si fanno trasmissioni che per ore parlano di un delitto, nel particolare. E’ possibile intervenire, cari vertici di queste aziende e fare in modo che questi casi vengano trattati solo nelle sedi competenti e nei tg che ne devono dare notizia e non nei rotocalchi mattutini e pomeridiani?”.

“Qui cominciano spiriti di emulazione incredibile: la roba dell’acido è diventata una cosa di tutti i giorni”, ha detto. E se non fosse chiara la richiesta, la chiosa finale è inequivocabile: “Divieto di cronaca nera, se non nei telegiornali”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti