Bennato contro la Rai: "Censurata la mia esibizione del 1 maggio"

Edoardo Bennato accusa la Rai di aver censurato la sua esibizione nel corso del Primo Maggio

Edoardo Bennato attacca la Rai, accusando il servizio pubblico di aver censurato la sua esibizione del Primo Maggio. Bennato è stato infatti uno dei grandi protagonisti del Concerto che, come ogni anno, si è tenuto a Roma con tantissimi cantanti che si sono esibiti sul palco.

Edoardo Bennato avrebbe dovuto cantare diverse canzoni, ma, proprio quando si stava esibendo sul palco di Roma sulle note di “Meno male che adesso c’è Nerone”, su Rai Tre è iniziata la pubblicità. Gli spettatori in questo modo non hanno potuto ascoltare interamente la canzone.

Una scelta che non è piaciuta al cantante napoletano, che sui social ha mostrato tutta la sua rabbia. L’artista era salito sul palco verso le 22.30, dopo il rapper Clementino e sin da subito aveva iniziato a lanciare dei messaggi politici: “La situazione è paradossale e kafkiana – aveva svelato rivolgendosi al pubblico -, manca il lavoro per i giovani. I partiti capiscano che ci interessa il nostro futuro”.

Poco dopo la sua esibizione è stata interrotta di colpo dalla pubblicità. Cosa è successo? Lo staff del cantautore non sa spiegarselo, come ha svelato anche in un post apparso sui social: “Questa sera Rai Tre ha trasmesso in diretta da Roma il concerto del primo maggio – si legge in un messaggio apparso sulla pagina ufficiale dell’artista -. Edoardo Bennato aveva in scaletta quattro brani ma durante l’esecuzione dell’ultimo brano, “Meno male che adesso non c’è Nerone”, la Rai ha deciso di interrompere in modo brutale la trasmissione, mandando in onda la pubblicità e riservando un trattamento inaccettabile a Edoardo, alla sua band e ai telespettatori”.

“A questo punto ci chiediamo il motivo – continua Edoardo Bennato nel comunicato stampa -: disguido, disorganizzazione o, magari, censura?”. Immediata la reazione dei fan, che si sono schierati dalla parte di Bennato, attaccando la Rai per il suo comportamento e chiedendo spiegazioni. Secondo molti il cantante sarebbe stato censurato proprio per via del messaggio politico contenuto nel suo brano. Staremo a vedere se Rai Tre risponderà all’appello di Bennato e rivelerà perché ha deciso di mandare la pubblicità proprio quando il cantante si stava esibendo.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti