Bob Dylan non ritirerà il premio Nobel: nuovo colpo di scena

L'artista ha fatto sapere all’Accademia di Svezia che non sarà presente alla cerimonia di consegna del Nobel: per lui, ci sarà Patti Smith

Fonte: Twitter

Bob Dylan non ritirerà il premio Nobel. Il cantautore ha annunciato che non prenderà parte alla cerimonia di consegna del prestigioso premio a causa di “altri impegni”.

Ma a questo annuncio, se ne somma uno ulteriore. L’artista ha scritto un discorso di ringraziamento da leggere al banchetto per i vincitori del premio Nobel a Stoccolma il 10 dicembre prossimo.

Bob Dylan diserterà la cerimonia a Stoccolma – è confermato – ma alla consegna del premio sarà presente a modo suo, con una canzone: A hard rain’s a-gonna fall eseguita da un’altra icona della musica americana, Patti Smith. 

Come è noto, ad annunciare l’assenza di Bob Dylan è stata la stessa Accademia che ha svelato di aver ricevuto dal musicista una lettera. “Avrebbe voluto ricevere il premio di persona – così in un comunicato diffuso dalla stessa Accademia – ma altri impegni rendono la cosa sfortunatamente impossibile. Dylan ha voluto sottolineare di sentirsi estremamente onorato per questo premio Nobel”.

Il Nobel per la Letteratura, conferito a Dylan qualche mese fa, ha causato non pochi problemi al cantante. Dopo l’annuncio della sua vittoria da parte dell’Accademia tutti sono rimasti sorpresi di fronte al suo silenzio, che non ha commentato in alcun modo il celebre riconoscimento. Un atteggiamento, quello del musicista, considerato troppo distaccato, che aveva provocato anche la rabbia dei membri dell’Accademia di Svezia. Uno di questi, lo scrittore Per Wastberg, aveva accusato il musicista di essere “maleducato e arrogante”.

Da sempre noto per i suoi modi particolarmente schivi, il cantautore americano ha sempre avuto difficoltà a confrontarsi con la stampa e con le critiche, come dimostrano testi particolarmente critici fra cui “Like a Rolling Stone”, “Positively 4th Street”  e “Idiot Wind”.

Il 13 ottobre, giorno dell’annuncio da parte dell’Accademia del conferimento della prestigiosa onorificenza, Bob Dylan era salito sul palco di un concerto a Las Vegas, ma non aveva fatto alcuna menzione al Nobel, né si era mostrato emozionato al riguardo. Quel giorno però Dylan aveva deciso di terminare il live, cantando il brano Why Try To Change Me Now? di Frank Sinatra, un segno, secondo il tabloid britannico The Guardian – della sua avversione nei confronti dei media.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti