Un bracconiere è stato condannato a guardare il film "Bambi"

Per volontà di un giudice del Missouri, il cacciatore David Berry Jr dovrà visionare il classico Disney una volta al mese per 16 mesi

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Una corretta e rivalutata applicazione della “cura Ludovico“: si potrebbe etichettare così la decisione di un giudice americano, che ha condannato un bracconiere a visionare ripetutamente il film “Bambi“.

Se in “Arancia Meccanica” il protagonista era infatti costretto a guardare scene violente e sadiche per non macchiarsi più degli stessi crimini, il cacciatore David Berry Jr. dovrà invece assistere a ripetizione allo strazio di Bambi dopo la morte della mamma. L’uomo è stato infatti condannato ad un anno di prigione e a ripetute proiezioni del film Walt Disney dopo aver ucciso illegalmente centinaia di cervi. Per volontà di un giudice del Missouri, Berry Jr. dovrà  guardare il film una volta al mese, a partire dal 23 dicembre: in questo modo, avrà modo di riflettere sulla sua condotta ed eviterà di ripetere gli stessi atti in futuro.

David Berry Jr. è stato arrestato insieme a David Berry Sr. e Kyle Berry per uno dei più gravi casi di bracconaggio mai registrati nel Missouri. Il trio cacciava illegalmente i cervi, tagliava loro la testa e ne abbandonava le carcasse. «I bracconieri seriali non hanno rispetto per gli animali e le regole della buona caccia, e non sono infastiditi dal fatto che stanno rubando agli altri. Prendere solo le teste è il loro modo di ottenere un trofeo, e lasciare la carcassa dietro è solo qualcosa in più» ha spiegato Randy Doman, capo della MDC Protection Division. Non è possibile avere una stima precisa del numero di cervi ucciso dalla banda, ma stando alle dichiarazioni della polizia, si tratterebbe di oltre cento animali.

L ‘indagine, in corso da alcuni anni, ha coinvolto circa 14 cacciatori in Kansas, Missouri, Nebraska e Canada.  Sulle loro tracce  c’erano autorità statali, federali e canadesi, e agenti della Protezione Ambientale. Tra tutti i bracconieri coinvolti, tuttavia, l’unico a cui è stata imposta la visione di “Bambi”  per i successivi 16 mesi di detenzione è David Berry Jr, che è riuscito addirittura ad aggravare la sua posizione la scorsa settimana: già in libertà vigilata, è stato trovato in possesso di armi da fuoco dopo una perquisizione. Il tribunale gli ha inflitto altri 120 giorni di pena, accompagnati da altre 4 proiezioni di Bambi!

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti