Bufera per lo scherzo a Emma: "Molestie non fanno ridere"

La trovata ha suscitato non poche polemiche tra telespettatori e utenti che hanno stigmatizzato le molestie, finte, subite dalla coach di Amici

L’imbarazzo di Emma, rientrata a pieno titolo nella scuderia di Amici dopo il forfait polemico di Morgan, per questo scherzo è tangibile e più che giustificato.

La trovata, di dubbio gusto secondo alcuni commentatori, ha sollevato l’indignazione dei telespettatori che hanno palesato la propria insofferenza di fronte alle molestie sessuali subite, sebbene finte, dalla cantante e coach del talent.

CRITICHE – Disappunto riportato anche sulla pagina facebook di “Non una di meno” e “Non una di meno – Padova”, movimenti che raggruppano associazioni e collettivi in tutta Italia contro la violenza di genere.

“Facciamo girare questo nostro tweet per prendere posizione – si legge – contro lo spettacolo andato in scena nella scorsa puntata di Amici di Maria De Filippi. Non si possono veicolare questi contenuti in un programma visto da migliaia di adolescenti, in un paese dove le violenze sessuali sono all’ordine del giorno. Non si tratta di mancanza di senso dell’ironia. Non c’è niente da ridere in queste situazioni! Possiamo immaginare una televisione in cui non vengano inscenate molestie sessuali tra le risate generali?
Forse, se ci impegniamo tutte e tutti ad alzare la voce, qualcuno dai piani alti ci riesce a sentire?

TW: https://twitter.com/nonunadimeno/status/856937945827340288

“La violenza sessuale non fa mai ridere! #nonunadimeno #amici16 @AmiciUfficiale @MarroneEmma”

“Molestie sessuali? Non c’è niente da ridere. – si legge in un post della pagina di Padova-. Dopo lo scherzo fatto alla cantante Emma Marrone, la puntata di Amici e gli articoli di giornale a seguire non hanno mancato di definire questo scherzo come “hot”, “troppo seducente” e la reazione fortemente negativa alle molestie di Emma troppo esagerata. Quelle risate in studio e i giorni a seguire sono le risate che accompagnano la normalizzazione delle molestie contro le donne, terreno su cui ci scontriamo ogni giorno e che costituisce il frame – tra ironia e leggerezza – dentro cui la violenza si produce #AmiciDiChi?! Le molestie non ci fanno ridere“.

LO SCHERZO – Alla coach del talent show di Maria De Filippi è stato chiesto di preparare un quadro con un ballerino dai modi a dir poco sensuali. Inizialmente, come vedrete dal video, la cantante si mostra stupita, ma imputa la prossimità fisica del ballerino a esigenze di scena di cui chiede conto al coreografo.

Dopo aver però sollevato la questione con Giuliano Peparini, direttore artistico e coreografo di fama internazionale, la nostra Emma sbotta lasciandosi andare a esternazioni in cui esprime disagio e ormai una certa rabbia: “Non voglio fare la bacchettona, ma se me lo appoggia cinque, sei volte, io non riesco a cantare”. Nulla le suggerisce che si tratta di una trama orchestrata alle sue spalle dalla produzione e che ha suscitato una bufera.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti