Campriani manca il bis, ma svela un particolare clamoroso

Il fiorentino, oro nella carabina 10 metri, è solo settimo nella 50 a terra, ma al termine della finale ha rivelato un incredibile dettaglio

Fonte: Getty Images

L’Olimpiade italiana, cominciata alla grande con le storiche 5 medaglie ottenute domenica 7, si sta arrampicando su sentieri deludenti. Tra i quarti posti che fioccano e grandi favoriti che deludono, anche nella scherma ex fucina di trionfi, l’obiettivo minimo delle 25 medaglie sembra lontano. Ma come sempre ai Giochi nascono anche storie da raccontare.

Quella che lega Niccolò Campriani a Petra Zublasing è una di queste. La coppia della carabina italiana sta scalando posizioni nella classifica della popolarità, non solo per l’oro bis di Londra conquistato dal fiorentino nella 10 metri, o per i deludenti risultati della fidanzata, ma anche per l’amore travolgente che li unisce.

Petra ha tifato per Niccolò e viceversa, con l’altoatesina che aveva auspicato per il compagno nella finale della 50 metri a terra "quella fortuna che io non ho avuto". Nulla da fare, in attesa della 3 posizioni di domenica è arrivato solo un 7° posto, peraltro miracoloso se si pensa al fatto che Campriani ha sparato con… un’arma altrui e altrettanto farà domenica.

La semifinale della 50 metri infatti è stata disputata dal tiratore fiorentino con la carabina dell’amico, ma avversario, Emmons:

“Avevo dei problemi con le munizioni e mi ha prestato la sua di riserva. Devo solo ringraziarlo, al 100% senza di lui non sarei entrato in finale" ha detto Campriani. Abbastanza incredibile, ancor di più in un’Olimpiade. "Quello che ha fatto Petra ieri in gara, io non credo saprei farlo" ha proseguito l'azzurro, ribadendo l’amore e la stima per la compagna-collega.

La Zublasing ha chiuso la propria Olimpiade, ma domenica sarà virtualmente ancora in gara: presterà infatti la carabina al fidanzato:"Emmons ha materiali fantastici, noi li avevamo buoni ma negli ultimi mesi ho fatto un po' fatica. Solo Petra ha una carabina valida” ha ammesso l’atleta azzurro, prima di rivelare che nel proprio futuro professionale potrebbe non esserci una terza Olimpiade: "Non mi ci vedo a fare una carriera da 7-8 Olimpiadi. Non so se quella di domenica sarà la mia ultima gara".
 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti