Carnevale si avvicina, ecco un'armatura fantasy per gatti

Jwall, esperto di stampa 3D, progetta una simpatica armatura per gatti e ne mette il design a disposizione di tutti, gratuitamente

Fonte: Thingiverse

Jwall è uno studioso di PrintThatThing che si occupa di realizzazione di oggetti tramite stampa 3D. In vista dell’avvicinarsi del Carnevale, Jwall ha pensato bene di dedicarsi ad una stampa molto innovativa: un’armatura in 3D per Bobo, il suo gatto soriano. Jwall ironizza sul fatto che il suo gatto è un supereroe e che tutti i mici del mondo dovrebbero essere liberi di vagabondare sentendosi forti e al sicuro.

Per mantenersi coerente con le sue battute, Jwall ha deciso che i disegni della sua armatura per felini saranno disponibili a titolo gratuito per chiunque voglia farne uso. Dal momento che questo originale travestimento è al cento per cento realizzabile tramite la stampa tridimensionale, tutto ciò che vi servirà è una di quelle stampanti.

La realizzazione

Come racconta Jwall, la progettazione dell’armatura è stata divertente e per certi versi istintiva, pur prevedendo molto studio e pianificazione. Lui e la sua squadra hanno iniziato a domandarsi quali avrebbero dovuto essere le caratteristiche irrinunciabili di un’armatura per gatti. Jwall ha subito pensato al suo Bobo che, spettinato, sembra una tigre in miniatura con le spine.

Il primo passo era deciso: l’armatura sarebbe stata cosparsa di spuntoni. Così i gatti che indossano quest’armatura non si sentiranno dei fenomeni da Carnevale, scherza Jwall, bensì dei pericolosi e coraggiosi supereroi in grado di salvare il mondo. Dice che Bobo, quando la indossa, si sente pronto a combattere qualsiasi battaglia e non teme alcuna minaccia.

Un giocattolo utile

Al di là del carattere simpatico e scherzoso dell’invenzione, che probabilmente sarà sfruttata solo in occasione del carnevale, l’armatura ha anche un lato pratico. Essa, infatti, è composta da una serie di grosse piastre, ricoperte di spuntoni, che appoggiano sul dorso dell’animale, al quale l’intero congegno resta attaccato grazie ad un collare che non rappresenta un pericolo.

Il travestimento si conclude con una sorta di coda spinata. Come spiega Jwall, il team ha iniziato la fase di disegno avendo in mente l’effetto visivo finale che voleva ottenere, ma non ha dimenticato il carattere di utilità. Una delle piastre, infatti, ha un buco per il guinzaglio e, attaccata alla corazza, c’è una targhetta identificativa del gatto che la indossa.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti