C'è un’oasi di fenicotteri rosa nel siracusano

Per l’European Natura 2000 Day, la Lipu propone una maratona di eventi online con visita virtuale all’oasi dei fenicotteri rosa nel siracusano.

22 Maggio 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: ANSA

Sabato 23 maggio la Lipu celebra l’European Natura 2000 Day, ovvero la giornata europea dedicata alla biodiversità. Per l’occasione, la Lega italiana protezione uccelli ha pensato di allestire un intenso programma di eventi di cui ognuno può godere comodamente da casa. Si tratta, infatti, di una serie di visite virtuali a vari ambienti naturali, tra i quali spicca l’oasi dei fenicotteri rosa nel siracusano.

Da alcuni anni, infatti, la specie ha scelto come proprio nido uno spazio che si estende quasi all’ombra delle ciminiere vicino a Siracusa. Ed è proprio qui che Lipu ha organizzato un’esplorazione “a distanza” che possa non solo far conoscere una realtà così preziosa ma sia anche da esortazione ad adottare comportamenti sempre più rispettosi verso la natura.

La riserva siciliana ospita oltre duemila esemplari per cinquecento coppie che nidificano tra la centrale Enel e il depuratore del consorzio locale. Un ecosistema, dunque, estremamente delicato che la Lipu protegge. Tra gennaio e febbraio di ogni anno, infatti, i fenicotteri rosa fanno rotta su Priolo e, dopo il corteggiamento iniziale, le coppie depongono le uova in aprile covandole per ventotto giorni. La schiusa avviene, quindi, a inizio maggio e modifica le abitudini dei neogenitori.

Lo racconta su corriere.it il direttore della riserva Fabio Cilea: “Dopo cinque/sette giorni, i genitori partono in cerca di cibo per i pulcini, che vengono tutti affidati ad alcuni adulti in una sorta di asilo nido”. La diretta web di sabato 23 maggio mostra eccezionalmente questo angolo di paradiso per i fenicotteri rosa grazie a una visita guidata condotta da remoto.

Ma come mai un ambiente che confina con una zona industriale è diventato la sede privilegiata per la nidificazione di questi animali? Il merito è tutto di alcuni volontari locali della Lipu che nel 2015 hanno iniziato una profonda bonifica del territorio. Così, oggi, all’ombra delle ciminiere gli eleganti fenicotteri rosa hanno trovato la loro casa ideale.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti