Cerchi lavoro? Non ti serve un QI alto, ma un QE #lodicelascienza

Il Quoziente Intellettivo non è l'unico parametro su cui le aziende si basano per assumere: c'è anche l'intelligenza emotiva e si può allenare

Il Q.I, o quoziente intellettivo, è un numero risultante da una serie di test di intelligenza standardizzati: durante questi test i punteggi vengono ottenuti dividendo l’età mentale dell’individuo con la sua età cronologica e poi moltiplicando il risultato per 100 (in questa foto ci sono le persone più intelligenti del mondo)

Ci si è già interrogati a lungo sull’effettiva validità del Q.I per stabilire l’intelligenza di una persona e le scuole di pensiero restano differenti: oggi però diversi studi dimostrano che c’è un altro tipo di intelligenza, che non viene censita dai test del Q.I, che è molto importante per posizionarsi nel mondo del lavoro.

Si tratta dell’intelligenza emotiva, quindi la capacità di un individuo di percepire, controllare, valutare ed esprimere le emozioni: anche questa può essere indagata tramite dei test, che danno come risultato il Q.E, il quoziente emotivo. Secondo diversi studi, portati avanti negli anni da psicologi pionieri di questo concetto come John Mayer, Peter Salovey e Daniel Goleman, le aziende usano da anni questo tipo di valutazione per decidere chi assumere e puntano all’intelligenza emotiva anche sulla formazione: il Q.E può infatti essere implementato grazie dei corsi ad hoc.

Secondo una ricerca effettuata dal Carnegie Institute of Technology, l’85% del successo finanziario è dovuto alla personalità, alle capacità di comunicare, negoziare e dirigere, mentre solo il 15% di questo successo sarebbe da ricondurre alla conoscenza tecnica:  il premio Nobel Daniel Kahneman, psicologo israelo-americano, ha scoperto che i clienti preferiscono chiudere un affare con una persona che conoscono e di cui si fidano, anche se questa gli propone un servizio o un prodotto di qualità inferiore a prezzo più alto.

In conclusione dunque, niente paura se il risultato del Q.I non è altissimo: sul Curriculum potete sostituirlo con quello del Q.E.

 

 

 

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti