Chapecoense, l'ultimo messaggio del capitano prima della tragedia

Lo struggente post del centrocampista Cleber Santana prima dell'incidente aereo.

Fonte: screenshot da Instagram

"Ti amerò per tutte le vite che vivrò", è lo struggente ultimo post del centrocampista della Chapecoense Cleber Santana prima dell'incidente aereo che ha stroncato la sua e altre 75 vite, tra cui quelle dei suoi compagni di squadra.

L'ex giocatore dell'Atletico Madrid aveva condiviso sui social network una foto prima della partenza per Medellin, dove la squadra avrebbe dovuto disputare la finale della Copa Sudamericana contro l'Atletico Nacional. 

Santana, trentacinque anni e capitano della squadra, era l'idolo dei tifosi della Chapecoense, che in migliaia hanno condiviso l'ultimo messaggio del giocatore, parole forse non rivolte alla squadra ma alla moglie Rosangela Loureiro.

Il giocatore brasiliano aveva esordito nella Liga spagnola nella stagione 2007-2008, per essere poi ceduto al Maiorca l'anno successivo. Nella stagione 2009-2010 era tornato a Madrid, ma a gennaio aveva abbandonato definitivamente il club biancorosso per andare a giocare al San Paolo. Prima della Chapecoense, Santana ha militato anche nell'Atletico Paranaense, nell'Avai, nel Flamengo e nel Criciuma.

Sul volo per Medellin c'erano, oltre a 72 passeggeri, 9 membri dell'equipaggio boliviano, specializzato, ha riferito il capo dell'aeroporto Viru Viru di Santa Cruz, in voli charter con squadre di calcio sudamericane.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti