Chi è Francesco Scianna, attore in “La mafia uccide solo d’estate”

Francesco Scianna è fra i protagonisti di La mafia uccide solo d’estate, scopriamo chi è, la sua carriera e la vita privata

Fonte: Instagram

Classe 1982, Francesco Scianna è uno degli attori più richiesti del momento. Affascinante, talentuoso e mai scontato, il bel Francesco è riuscito a conquistare non solo il pubblico, ma anche la critica, con le sue interpretazioni al cinema, in tv e a teatro. Oggi lo possiamo apprezzare nei panni di Massimo nella fiction “La mafia uccide solo d’estate”, tratta dall’omonimo film di Pif, ma la sua carriera è iniziata tantissimi anni fa quando, arrivato a Palermo da Bagheria, iniziò a recitare per sentirsi meno solo e timido.“Ero timido, diverso dagli altri – ha svelato -. Tutto successe quando da Bagheria la mia famiglia si trasferì a Palermo e io dovetti cambiare scuola – ha raccontato in un’intervista -. Uno dei miei nuovi insegnanti mi fece capire che il mio mondo interiore, quello che faticavo a esprimere nella vita quotidiana, poteva uscire nell’esperienza teatrale. Fu una folgorazione”.

A scoprirlo, quando aveva solo 19 anni, è stata Cristina Comencini che l’ha scelto per il film “Il più bel giorno della mia vita”. Da allora Francesco Scianna non si è più fermato, dividendosi fra cinema e teatro e collaborando con alcuni fra i più grandi registi italiani, da Ferzan Özpetez a Giuseppe Tornatore. Dopo aver perfezionato la formazione nel teatro classico all’Accademia di Arte Drammatica Silvio D’Amico, Scianna è approdato in tv nel 2006 con “Il Capo dei Capi”,la miniserie su Totò Riina in onda su Canale 5 con Claudio Gioè (che ha ritrovato recentemente in “La mafia uccide solo d’estate”). Della sua vita sentimentale si sa molto poco, l’unica storia di cui ha parlato, anche se raramente, è quella con Matilde Gioli, attrice emergente, con cui l’amore è finito un anno fa. Non è chiaro perché la relazione sia finita, anche se Francesco Scianna qualche tempo fa aveva detto: “Per amare un altro devi essere in pace con te stesso, se no dialogano solo i bisogni”.

Oggi è tornato in tv, su Rai1, con la fiction “La mafia uccide solo d’estate”, dove è lo zio del protagonista, un uomo convinto che la mafia a Palermo non esista, ma soprattutto che nella vita sia necessario scendere a compromessi per cavarsela e vivere sereni.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti