Chi era Re Gino, il gatto di San Giovanni amato da tutto il web

Gino, il re di San Giovanni in Persiceto, è purtroppo scomparso lasciando un vuoto incolmabile nelle vite dei suoi sudditi

Il web è sconvolto per la scomparsa di Gino, uno dei gatti più popolari di tutta Italia e incontrata star del web.

A San Giovanni in Persiceto, una piccola cittadina che si trova vicino Bologna, viveva Gino. Gino non era un personaggio qualunque, né un abitante comune del luogo. Era il “Sire”, il “Re” del comune. E non era un essere umano, bensì un gatto. Era diventato famoso in tutta Italia qualche tempo fa, quando anche la stampa mainstream iniziò a interessarsi a lui. Ma come mai questo gattone bianco e rosso dal visetto sbarazzino era considerato un’istituzione all’interno del suo comune? Perché Gino era solito girare per il paese ed entrare dappertutto. Farmacie, negozi di oggettistica, di abbigliamento, agenzie di viaggi. Addirittura le poltrone rosse della sala del comune erano di sua esclusiva proprietà. Gino aveva una casa e una mamma umana dove tornare, ma il giorno girovagava per il paese andando a trovare i suoi “sudditi” e mettendosi a curiosare in ogni posto che lo attraesse. Non c’erano porte chiuse per Gino a San Giovanni in Persiceto. Tutti lo conoscevano, c’era addirittura chi da altre parte d’Italia si recava nella cittadina per sperare d’incontrare re Gino, scattargli una foto e metterla sulla pagina Facebook a lui dedicata.

Eh sì, perché Gino ha addirittura una pagina Facebook con più di 10mila iscritti, dove ognuno poteva postare le immagini dei suoi incontri ravvicinati col Sire. E quel micio dal musetto serio e altezzoso aveva letteralmente conquistato tutta Italia. Sua maestà re Gino aveva persino un calendario a lui dedicato che usciva ogni anno e che era curato dall’’Ente Nazionale per la Protezione degli Animali di San Giovanni in Persiceto. Ed erano molte le persone che lo acquistavano e passavano l’anno in presenza di Gino. Purtroppo non capiterà più di vedere le foto di Gino che scorrazza libero per le strade e dorme al sole sdraiato sulle panchine, perché purtroppo è stato investito da una macchina.

Re Gino è stato investito da una macchina di notte e ritrovato in un giardino forse poco distante. Le persone sono disperate e in migliaia stanno lasciando messaggi di cordoglio sulla pagina Facebook. La sofferenza è palpabile e Gino ha lasciato un vuoto enorme non solo nelle persone che lo conoscevano, ma anche in quelle che lo seguivano solo sulla pagina Internet. Addio Sire, corri felice sul ponte dell’arcobaleno.

Chi era Re Gino, il gatto di San Giovanni amato da tutto il web

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti