Chi ha inventato lo "scudetto" e quando è stato assegnato la prima volta?

Scopriamo la storia dello scudetto tricolore, simbolo che viene cucito sulle maglie della squadra vincitrice del campionato italiano di calcio

Fonte: flickr

Lo scudetto italiano è un distintivo a forma di scudo recante i colori della bandiera italiana. Viene applicato sulle maglie da gioco della squadra che nella stagione precedente ha vinto il campionato italiano di calcio. La prima apparizione dello scudetto risale al 7 febbraio 1920, durante una partita di calcio amichevole giocata a Fiume tra militari italiani e civili locali. In quel periodo l’attuale città della Croazia era stata occupata da un gruppo paramilitare guidato dal celebre poeta e patriota abruzzese Gabriele D’Annunzio, dopo che le potenze alleate vincitrici della Prima Guerra Mondiale non l’avevano assegnata all’Italia.

Fu lo stesso scrittore, grande appassionato di calcio, ad inventare lo scudetto e a farlo cucire sulle maglie dei militari italiani, al posto dello scudo sabaudo, durante la partita del 7 febbraio 1920, facendo così la sua prima apparizione su un campo da calcio. Quattro anni più tardi, nel 1924, gli organizzatori del campionato italiano di calcio stabilirono che lo scudetto inventato dal Vate Gabriele D’Annunzio sarebbe comparso sulle divise della squadra che ogni anno avesse vinto il titolo di Campione d’Italia, a rappresentare l’unità nazionale a livello calcistico.

Il primo club a giocare con lo scudetto tricolore sul petto è stato il Genoa, nel 1925. Esteticamente era molto diverso dallo scudetto che noi tutti oggi conosciamo: era sormontato dalla corona dei Savoia e al centro dello scudo, nella zona bianca, era presente una croce bianca su sfondo rosso, lo stemma sabaudo. Dal 1927 al 1943 lo stemma di Casa Savoia fu affiancato dal simbolo del regime fascista, il fascio littorio. Ad oggi sono tredici le squadre che hanno avuto l’onore di fregiarsi dello scudetto tricolore: Milan, Juventus, Inter, Torino, Bologna, Lazio, Roma, Verona, Napoli, Fiorentina, Genoa, Sampdoria e Cagliari.

L’utilizzo di tale distintivo si è successivamente diffuso anche in altri sport italiani, come la pallacanestro e l’hockey su ghiaccio. Lo scudetto rappresentante la bandiera nazionale, dopo l’Italia, è stato adottato anche in altri campionati di calcio esteri: nella Major League Soccer (Stati Uniti d’America), nella Süper Lig (Turchia) e nella Primeira Liga (Portogallo). Ecco dunque chi ha inventato lo scudetto e quando è stato assegnato la prima volta.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti