Sembra assurdo, ma il chilo non peserà più un chilo

A partire da maggio 2019 il chilo non peserà più un chilo. Cosa cambia per la nostra vita quotidiana? Ecco cosa bisogna sapere

Non è uno scherzo. Davvero il chilo non peserà più in chilo? Ma com’è possibile questa cosa? Ecco qui le spiegazioni a tutte le vostre domande.

Un chilo non peserà più un chilo. Lo ha deciso il Comitato internazionale dei pesi e delle misure: a essere stravolti sono anche altre unità di misura come l’ampere, la mole e il kelvin. Sembra una cosa assurda, ma in realtà non lo è, anzi. La decisione degli scienziati è dovuta a motivi molto seri e razionali. Bisogna innanzitutto partire da un presupposto: l’unità di misura del chilo è stata definita nel 1889. In che modo? È stato realizzato un campione definito “la massa di un decimetro cubico di acqua distillata in un’atmosfera di pressione e 3,98 gradi Celsius”. Questo campione altro non era che un cilindro composto da 90% di platino e 10% di iridio, alto 39cm e largo altrettanto. Questo è il mezzo che definisce il chilo. Qual è il problema? Che il platino e l’iridio sono materiali che nel tempo hanno subito – per via della chimica – dei cambiamenti. Tanto che adesso si ha una differenza di 50 milligrammi tra il chilo ufficiale e il campione francese, tanto per dirne una. In poche parole: il valore effettivo del chilo si è allontanato dal suo prototipo. E, dopo 129 anni, questo deve essere ricalcolato e ridefinito.

La conferenza del Comitato internazionale dei pesi e delle misure si è tenuta a Versailles dal 13 al 16 novembre. Tutte le misure sono state discusse e ridefinite e quelle che dovevano cambiare saranno attive da maggio 2019. Cosa cambia per le persone e la loro vita quotidiana? Assolutamente nulla. Si tratta solo di una definizione scientifica, ma per noi un chilo continuerà a essere un chilo. Nemmeno ci accorgeremo di questo dettaglio.

Le unità di misura fondamentali sono sette. E a essere state ridefinite sono state ben quattro. Oltre al chilo, infatti, è stato cambiato il kelvin, l’ampere e la mole. Insomma, anche se non ce ne accorgeremo, il 2019 sarà uno spartiacque importante per la comunità scientifica mondiale.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti