Chimenti contro Ermal Meta: "Hai copiato il titolo del pezzo"

Andrea Chimenti si è scagliato contro Ermal Meta su Facebook, accusandolo di aver copiato il titolo del suo album con "Vietato Morire"

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: Twitter

Andrea Chimenti scrive ad Ermal Meta su Facebook, svelando che avrebbe copiato il titolo della sua canzone, “Vietato Morire”, da un suo precedente lavoro. Il cantautore è attualmente in gara a Sanremo nella categoria Big e si è già esibito sul palco con il suo singolo.

Il titolo della hit, presentata da Carlo Conti e Maria De Filippi, ha però fatto attirato l’attenzione di Andrea Chimenti, cantautore emiliano, che fra le sue opere conta proprio un album dal titolo “Vietato Morire”. “Ermal Meta – ha scritto Chimenti su Facebook, polemizzando –  si presenta a Sanremo tra i “big” con una canzone che si intitola “Vietato Morire”. Questo sarà anche il titolo del suo album…io in questo momento ho molta rabbia…molta. Bastavano i Modà”.

Secondo Andrea Chimenti, il titolo del singolo di Ermal Meta sarebbe stato copiato dal suo anche se potrebbe essere un caso, come hanno suggerito molti utenti di Facebook: “Partiamo dal presupposto che non si tratta di ‘I love you’ – ha spiegato il cantante -, qualcosa di già sentito e risentito. ‘Vietato morire’ ha un significato abbastanza forte. Potrebbe essere anche una casualità ma onestamente, non è la prima cosa cui ho pensato”.

A far arrabbiare Chimenti sarebbe stato il fatto che, dopo Sanremo, chiunque digiterà su Google “Vietato Morire”, non troverà più il suo album, bensì il singolo e l’omonimo disco di Ermal Meta. “Fino a ieri digitando su Google ‘Vietato morire’ c’ero io con il mio disco – ha spiegato il cantautore -. Proviamo a farlo adesso, c’è solo Ermal Meta con il suo album che deve ancora uscire. Potenza delle multinazionali. In uno spazio brevissimo è stato cancellato un pezzo della mia storia. E pensare che noi del mondo indipendente facciamo una gran fatica per mantenere il nostro piccolo spazio”.

Per ora Ermal Meta non è voluto intervenire sulla questione e non è chiaro se Andrea Chimenti voglia proseguire per la sua strada, magari intervenendo con un avvocato per fermare quello che, a suo dire, è il plagio di un titolo. Staremo a vedere cosa accadrà e soprattutto come si piazzerà la canzone “Vietato Morire” nella classifica del Festival di Sanremo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti