Chiude lo zoo che ospitava l’elefante più solo del mondo

Chiude i battenti lo zoo di Marghazar: gli ultimi due orsi hanno lasciato il parco pakistano e tutti gli animali sono stati trasferiti.

21 Dicembre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Conosciuto come lo zoo che ha ospitato l’elefante più solo del mondo, per il quale si mobilitò anche la superstar Cher, il giardino zoologico di Marghazar chiude i battenti. Anzi, i cancelli. Qualche giorno fa anche gli ultimi due orsi bruni hanno lasciato il parco di Islamabad, in Pakistan, trasferiti in un santuario in Giordania.

La notizia è stata accolta con entusiasmo sul web e le immagini degli orsi Suzie e Bubloo (entrambi hanno diciassette anni) hanno commosso gli utenti. Sono loro, infatti, gli ultimi ‘abitanti’ dello zoo pakistano che grazie all’Associazione Internazionale Four Paws hanno trovato una nuova casa presso il santuario gordano ‘Al Ma’a for Nature and Wildlife’ co-gestito dalla Princess Alia Foundation.

Quella che si lasciano alle spalle, dunque, è una reclusione contro la quale si sono battute varie istituzioni a partire dalla scorsa estate. Four Paws, infatti, si è mobilitata con il sostegno del Ministero del Cambiamento Climatico del Pakistan, del Wildlife Management Board e dell’americano Eric S. Margolis.

Il trasferimento dei due orsi bruni himalayani Suzie e Bubloo – si legge sulla Pagina Facebook dell’Associazione – è stato approvato da tutte le parti coinvolte! Siamo lieti che il Ministero dei Cambiamenti Climatici e l’IWMB abbiano preso un’altra decisione a favore del benessere degli animali.

E ancora, riferisce Four Paws via social in merito al trasferimento degli animali in Giordania “Lì, Suzie e Bubloo troveranno una casa adatta alla specie e le cure adeguate di cui hanno urgentemente bisogno. Grazie ancora alle autorità e alla comunità pakistane per il loro continuo supporto nel fornire un futuro migliore alla fauna selvatica.

Ad accendere i riflettori sulle condizioni fatiscenti dello zoo era stata la storia di Kaavan, ‘l’elefante più solo del mondo’ che era rimasto chiudo nel parco per 35 anni. La mobilitazione per liberarlo era stata unanime, con Cher alla guida. E una nuova vita adesso aspetta anche Suzie e Bubloo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti