Cipolla per gli hamburger, il modo corretto di affettarla

La cipolla può essere la chiave di volta di un piatto oppure soffocarlo: molto dipende anche da come viene tagliata

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

La cipolla è un ingrediente chiave di molti piatti e usata nel modo giusto aggiunge quella nota di sapore che rende un piatto indimenticabile: bisogna essere molto bravi sia nel dosarla che nel tagliarla e infatti anche il grande Gordon Ramsay ha realizzato un video per mostrare alcune tecniche di taglio.

Iniziamo dai suggerimenti più “terra terra”: per tagliare la cipolla bisogna stare attenti alle dita, usare un buon coltello da chef e un tappetino antiscivolo. Meglio ancora, oltre all’antiscivolo utilizzare anche un canovaccio bagnato sotto al tagliere, in modo da essere certi che non si muoverà.

La cipolla può essere affettata o triturata, quasi sbriciolata o tagliata a tocchetti: molto dipende dalla ricetta per la quale dobbiamo utilizzarla. Avete mai fatto caso a come sono tagliate le cipolle crude negli hamburger? In genere, nei fast food, la cipolla è inserita nel panino tagliata ad anello.

Questo perchè oltre ad essere visivamente accattivante, la cipolla ad anello non rilascia l’odore penetrante che la caratterizza e il suo sapore è più delicato, perchè quella che viene mangiata è la parte più esterna e non quella interna. Un trucco da copiare ogni volta che vogliamo aggiungere la cipolla ad un piatto in modo che sia carina da vedere e non troppo invadente.

Se affettare la cipolla vi fa comunque piangere, tranquilli, non siete i soli: il problema affligge praticamente chiunque si sia mai trovato con una cipolla in mano. Ci sono però dei piccoli trucchi per limitare l’effetto irritante della cipolla: il principale è quello di conservare le cipolle in frigo o meglio ancora di tenerle per qualche minuto in congelatore prima di affettarle. Il gas irritante, che si crea quando alcuni enzimi della cipolla vengono a contatto con l’aria, è più forte a temperatura ambiente.

Un altro suggerimento arriva proprio da Gordon Ramsay, che spiega nei suoi video come la cipolla debba essere affettata lasciando intatta la radice: serve per maneggiarla meglio, ma anche per evitare le lacrime. La maggior parte degli enzimi responsabili della nostra “commozione” si trovano proprio nella radice.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti