La classifica delle emoji più utilizzate e di quelle più positive

Quali sono le emoji più usate al mondo? Ecco una classifica che mostra anche il grado di positività delle stesse

Siamo abituati a usarle per qualsiasi cosa: sono le emoji, le faccine nate in Giappone che fanno impazzire tutto il mondo.

Non ce ne accorgiamo, ma ogni giorno mandiamo in giro milioni di emoji per chat e – ebbene sì – persino nelle mail di lavoro. Queste faccine sono entrate in modo stabile nel mostro modo di fate comunicazione e a volte sono anche l’unica maniera in cui rispondiamo al nostro interlocutore. Ammiccanti, felici, romantiche: di emoji ce ne sono a centinaia. Ogni poco ne vengono aggiunte di nuove e strane: ma quali sono quelle più usate e positive?

L’emoji più usata in assoluto è quella della faccina con le lacrime di gioia. È un’emoji positiva e in effetti è spesso inviata nelle chat, anche più volte di seguito. A seguire ci sono due differenti tipi di cuori – uno rosso scuro e uno rosa – a dimostrazione forse che sono gli innamorati quelli che si mandano più messaggini via chat. Al quarto posto troviamo ancora una volta l’amore: l’emoji con gli occhi a cuore esce dalla top 3 ma si piazza con dignità in una buona posizione. Al quinto posto c’è qualcuno che fa i capricci (o qualcuno che è stato appena lasciato!) e vediamo quindi l’emoji che versa un fiume di lacrime. Dopo la tempesta torna sempre il sereno, quindi nella classifica delle emoji più usate si trovano la faccina che lancia un cuore con un bacio, quella con le gote arrossate, il simbolo dell’ok (o del cerchietto, per i più simpatici) e ancora cuori.

Una cosa è certa: le emoji più usate sono anche quelle più positive. In ogni caso la classifica segna anche il grado di positività delle stesse. I cuori o le faccine che sorridono sono quelle più positive in assoluto. Anche la ballerina con abito rosso è indice di felicità, così come i festoni e le trombette per festeggiare un avvenimento. Se invece è comprensibile la scelta di mettere il teschio tra le emoji più negative, non si capisce perché anche la povera gallina lo sia. Insomma, prendetevi qualche minuto per guardare la classifica, perché è veramente illuminante.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti