Colto da malore, cestista di 16 anni muore in campo

Cordoglio dalla società che ha espresso dolore e sconcerto in un comunicato stampa

Fonte: Facebook

Purtroppo non ce l’ha fatta, Eugenio Rossetti. Il cestista 16enne è mancato all’ospedale di Brescia dopo aver accusato un arresto cardiaco mentre stava giocando una partita di basket con la sua squadra, BaskeTrieste (società della Pallacanestro Trieste) al palazzetto di Mazzano, nel Bresciano. A darne notizia l’agenzia di stampa ANSA.

Il 16enne aveva chiesto il cambio dal suo allenatore, ma una volta arrivato in panchina si è accasciato. Immediatamente sono stati chiamati i soccorsi, visto che al palazzetto non era presente il defibrillatore, non obbligatorio per la categoria.

Rossetti è stato rianimato per 25 minuti, ma una volta sull’ambulanza il cuore ha nuovamente smesso di battere. Disperata la corsa all’ospedale di Brescia dove il giovane è stato ricoverato nel reparto di rianimazione cardiochirurgica. Il momento del malore è stato ripreso dalle telecamere presenti al palazzetto e le immagini sono state acquisite dai carabinieri.

La società ha espresso il proprio cordoglio in un comunicato, pubblicato sul sito ufficiale del club: “Pallacanestro Trieste – ha dichiarato il presidente Giovanni Marzini – è vicina in questo momento a BaskeTrieste. Quanto accaduto ieri (11 ottobre, ndr) ha colpito fortemente tutti i nostri atleti, dirigenti e tecnici. Il BaskeTrieste è il team dal quale attingiamo i nostri giovani: siamo molto colpiti da quanto accaduto”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti