Come donare con Telethon

Si avvicina come ogni anno la maratona benefica di raccolta fondi per malattie genetiche rare di Telethon: ecco come fare una donazione

Fonte: flickr

Nata come maratona televisiva di raccolta fondi, oggi Telethon è una fondazione sempre attiva, che riceve finanziamenti e donazioni in tutto l’arco dell’anno. A Telethon è possibile destinare il 5 per mille nella dichiarazione dei redditi ed è possibile fare donazioni in diversi modi. Aziende e pubbliche amministrazioni hanno dei programmi specifici per dedicare fondi alla ricerca, mentre per le scuole esistono programmi di sensibilizzazione riguardo le malattie rare e la ricerca scientifica.

Ovviamente sono sempre benvenute le donazioni anche di privati cittadini, che hanno diversi modi per finanziare l’ente Telethon. Si può scegliere di donare il proprio tempo, come volontario, ma anche donare denaro che finanzi i centri di ricerca. Tramite il sito internet della fondazione è possibile scegliere di fare donazioni regolari di diversi importi per sostenere continuativamente i team di ricerca, con prelievi automatici dal conto bancario, ma anche fare un’unica donazione dell’importo desiderato. Fra le molte opzioni si può scegliere di fare una donazione in memoria di un parente scomparso per commemorarlo. Telethon accetta donazioni via web, tramite bollettino postale e bonifico bancario.

Un buon modo per donare alla ricerca scientifica ed avere in cambio un pegno della propria generosità è quello di acquistare sul sito della fondazione uno dei regali solidali Telethon. Questi ultimi, dedicati ai più piccoli, comprendono peluches, libri per bambini e giochi da tavolo, e i proventi delle vendite servono ovviamente per finanziare la fondazione e i suoi diversi centri di ricerca. Per rendere ancora più speciale il vostro giorno speciale, la fondazione mette a disposizione bomboniere e partecipazioni marchiate Telethon, oltre a prodotti per la casa e tazze.

La maratona televisiva Telethon nasce negli Stati Uniti nel 1966 su iniziativa di Jerry Lewis per raccogliere fondi per la ricerca sulla distrofia muscolare. Dal 1990 l’iniziativa sbarca anche in Italia, e dal 1992 la raccolta fondi viene estesa alla ricerca su tutte le malattie genetiche rare. Oggi Telethon ha due sedi in Italia, a Roma e Milano, e finanzia istituti di ricerca a Milano e Pozzuoli oltre che il programma di ricerca dell’Istituto Telethon Dulbecco, nato in onore del premio nobel Renato Dulbecco.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti