1, 0, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Come dormire bene in primavera e non solo

Alcune abitudini salutari consentono al nostro organismo di dormire bene e a lungo. Vediamo quali sono

Dormire bene permette all’individuo di essere più produttivo. Infatti, riposare abbastanza e in maniera corretta consente di avere più energia e più lucidità mentale. Entrambe le caratteristiche rendono l’uomo pronto al risveglio, ad affrontare la propria giornata. Non è difficile immaginare, dunque, quanto l’insonnia possa essere deleteria. Per risposare bene bisogna applicare alcune di queste strategie. Innanzitutto, potrà sembrare strano, ma il Sole ha un ruolo fondamentale in tutto ciò.

Infatti, i suoi raggi favoriscono l’incremento di melatonina, un ormone che l’organismo produce per renderci attivi e ricchi di energie. E per questa ragione che, quando andiamo a dormire, bisogna rendere la stanza completamente buia. In questa maniera, favoriamo il calo di melatonina, spingendo il nostro corpo a rilassarsi. Tuttavia, se davvero si vuole riposare bene, bisogna passare molto tempo all’aria aperta. In questa maniera, quando ci mettiamo a letto, in una stanza al buio totale, generiamo un calo drastico dell’ormone che ci spinge ad addormentarci più rapidamente e nel modo migliore.

La temperatura corporea

Una temperatura corporea alta ci fa sentire più svegli, innalzando il livello delle nostre onde cerebrali. Per questa ragione bisogna fare attività fisica durante il giorno. Quando smettiamo di farla, infatti, la temperatura del nostro corpo cala e con sé l’apporto di energia. Fenomeno che ci consentirà di fare sonni profondi.

Altro ostacolo al sonno sono ansia e stress. La prima può essere combattuta anche senza farmaci. In genere, al di là del fatto che ci sia qualcosa che preoccupi o meno è sempre bene adoperare delle tecniche di rilassamento. In questo modo calano le probabilità che le preoccupazioni facciano dormire male. Per quanto riguarda lo stress quotidiano ci sono delle tecniche da adoperare, capaci di ridurlo e mantenerlo sotto controllo.

Alimentazione

Diversi alimenti consentono all’organismo di produrre serotonina. Si tratta di una sostanza che comporta tanti benefici tra cui un corretto funzionamento dell’orologio biologico regolatore del sonno. La carne rossa quindi è da evitare, se si soffre d’insonnia, in quanto ne inibisce la produzione.

Infine, bisogna fare in modo che la camera da letto sia registrata dalla nostra mente come tale. Dunque, non deve essere disordinata e non devono esserci troppe cose che non rientrano nel concetto di sonno.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti