Come far crescere una barba ben curata

Crescere una barba che rubi la scena è un compito sicuramente non facile e a cui bisogna dedicare tempo e molti piccoli accorgimenti: eccone alcuni

Far crescere la propria barba come si vorrebbe è davvero un’impresa ardua: a volte esistono alcuni punti in cui essa stenta a farsi vedere creando chiazze in cui la presenza di peli non è omogenea; può provocare pruriti indesiderati; o a volte semplicemente il processo è eccessivamente lento e vorremmo velocizzarlo.

Ormai la barba è un argomento importante per esprimere se stessi: è anche una moda, ormai in voga da un paio di anni e che sta prendendo piede e mostrando sempre più adepti, riscuotendo anche successo presso le donne che cercano segni di virilità riconoscibili nei propri partner. Vediamo, quindi, alcune possibili dritte per far crescere una barba che possa mostrare chi veramente sei con una cura che risulti impeccabile e precisa.

La virtù dei forti: pazienza

Per ottenere una barba decente sono necessarie almeno 4 settimane. Prima regola è la pazienza: la costanza e l’impegno sono necessarie a imporre un cambio di look così evidente. Non essere negativo e non farti condizionare dagli altri o da piccoli fastidi. Non raderti: la leggenda narra che radendosi la barba cresca più velocemente e più dura, non fidarti! Datti un tempo congruo. Può esserti d’aiuto anche scegliere un modello barbuto che funga da obbiettivo o ispirazione.

Fai in modo che la tua barba cresca il più possibile prima di perfezionarla: alcuni peli sul nostro viso aumentano in maniera più vistosa di altri; lascia loro il tempo di adeguarsi ed evita l’errore più commesso dagli uomini: la rasatura precoce. La genetica ha purtroppo il suo peso nelle scelte da seguire; infatti, qualcuno ha alcune parti del voto in cui i peli sono più sottili: se rientri in questa categoria devi essere pronto a lavorare col materiale che hai a disposizione e scegli uno stile che si adatti a te.

Cura personale e tempistiche

Prova ad usare uno shampoo antiforfora, due o tre volte a settimana, ed evita di grattarti tutto il giorno; oltre all’irritazione della pelle potresti dar luogo a peli incarniti o infezioni che possono influenzare negativamente la crescita della barba. Non ti spaventare se all’inizio i peli sembrano troppo duri: col passare del tempo essi diventeranno più morbidi e fluidi.

Dopo il periodo che ti sei assegnato (da 4 a 6 settimane circa) puoi constatare come appari e se ti piaci. A quel punto a seconda del risultato che ti troverai di fronte potrai decidere quale modifica attuare o se eventualmente imporre un taglio netto e mollare. Riuscirai a raggiungere il traguardo sperato?

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti