Come organizzare un pigiama party

Alcune regole per organizzare un pigiama party o festa per bambini ben riuscita: dalla definizione del tema fino agli inviti

Fonte: Instagram

Il professionismo impera ormai in tutte le dimensioni della nostra vita. Anche organizzare un pigiama party o una festa per i bambini è diventata un’attività che richiede competenze specifiche, creatività e una dose abbondante di tempo. Insomma, anche questo assomiglia molto a un impiego.

Veronica Gaviraghi, che di mestiere fa l’organizzatrice di eventi, ha illustrato come organizzare il pigiama party perfetto per bambini di tutte le età. Alcuni suggerimenti: prima di tutto dovete scegliere un tema ben preciso, poi fate gli inviti, progettate gli spazi e le attività. In tutto questo non dimenticate un po’ di flessibilità.

4 step per il pigiama party perfetto

La prima cosa da fare è dunque la scelta del tema, il ‘concept’ è ormai fondamentale anche per far divertire i bambini. Le alternative sono più o meno quelle classiche: pompieri, principesse, personaggi dei cartoni animati e animali della giungla. La definizione del concept dovrà influenzare tutte le altre scelte.

Il secondo step sono gli inviti. Scrivendo la traccia ricordate di indicare le informazioni di base (luogo, data e ora della festa); caratterizzate l’invito con una grafica che rimandi al tema e due o tre frasi di storytelling. Infine, consigliate i genitori sul necessario (spazzolino, pigiama, ricambio ecc.). Terzo, organizzate gli spazi e allestiteli a tema. Riempite una stanza di cuscini e coperte e togliete tutto ciò che potrebbe essere pericoloso. Infine, pensate a delle attività, dei giochi o dei piccoli lavoretti.

Ciò che dovete evitare

La Gaviraghi spiega anche ciò che bisogna evitare per il pigiama party. Non credete che tutti i bimbi saranno interessati alle stesse attività. Organizzate piuttosto delle alternative in modo che ognuno possa scegliere liberamente. Altrimenti, lasciateli esprimere cosa preferiscono.

Non abbiate troppa paura per i piccoli incidenti che potrebbero accadere. Cercate di limitare i rischi ma senza troppa ansia. Soprattutto, mantenete sempre il sangue freddo. Infine, non invitate troppi bimbi se poi non riuscite a gestire gli spazi e vi trovate a sacrificare il divertimento di alcuni. Non importa se gli esclusi matureranno un sentimento di apatia verso il mondo per il resto della loro vita, allargate gli inviti solo se ciò non influisce sul divertimento.

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti