Come ottenere un dolce molto soffice? Ecco l'ingrediente segreto

Volete provare a fare un dolce ma avete paura che non sia morbido a sufficienza? Ecco cosa non può mancare: l’ingrediente “raro”

5 Maggio 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Anche se la “fase 2” dell’emergenza Coronavirus ci regala un po’ più di libertà, il monito di restare a casa il più possibile resta valido e con esso anche la possibilità di continuare a preparare squisiti piatti che abitualmente non facciamo. Se non resistete ai dolci e volete realizzarne uno mai provato ma avete paura che possa risultare duro, sappiate che esiste un ingrediente “segreto” che renderà le vostre delizie morbide e soffici (avete provato a fare il caffè montato? È spumoso come una nuvola).

Fare i dolci è un vero talento: le dosi vanno rispettate al grammo, i passaggi anche, eppure certe volte il risultato finale è molto diverso dalle aspettative che ci facciamo o dalle immagini che vediamo sul nostro libro di cucina preferito.

Per ovviare al problema dei dolci poco soffici, l’ingrediente che non ci farà sbagliare è il latticello: è lo scarto della parte più grassa della panna, dunque risulta privo di grassi e molto ricco di fermenti lattici: consente ai dolci di restare umidi all’interno, non asciugarsi subito a contatto con l’aria ed essere conservati più a lungo.

In Italia questo ingrediente non è molto usato, anzi la sua reperibilità nei supermercati non è scontata, mentre in Inghilterra è utilizzato in molte preparazioni: se volete provare, è possibile realizzarlo in casa in una doppia versione. Si ottiene mescolando la stessa quantità di latte scremato e yogurt magro (250 gr. andranno benissimo) a cui aggiungere un cucchiaino di succo di limone oppure c’è una preparazione leggermente più elaborata, ma molto efficace.

Basta montare la panna, aspettare che si separi finché non diventa burro: il liquido che rilascia è il latticello, poi il burro si può conservare in frigo per alcuni giorni.

Provate a usare il latticello sostituendolo al latte nelle torte di mele, nei muffin (qui qualche ricetta senza usare le uova), o magari nei pancakes per una speciale colazione della domenica!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti