Come pulire i bruciatori incrostati del gas in poche mosse

Pulire i fornelli incrostati può essere un vero incubo: ecco qualche trucco per portare a termine l'operazione con successo e poca fatica

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

I fornelli sono una delle cose che si sporca di più in cucina e andrebbero lavati dopo ogni utilizzo: non solo il piano, ma anche i singoli bruciatori, perchè anche i minimi residui di cibo bruciati finiscono per incrostarsi ed annerirsi.

Non sempre però si ha il tempo di pulire accuratamente i fornelli dopo ogni utilizzo e quindi molto spesso ci si ritrova con i bruciatori del gas (e le relative corone) anneriti e incrostati: come procedere alla pulizia in modo semplice, veloce ed efficace? (Ecco come pulire la griglia del barbecue con una verdura)

Un buon sistema è quello di smontare i bruciatori e le corone ed immergerli in una pentola piena d’acqua, a cui aggiungerete 3 cucchiai di aceto bianco: a questo punto la pentola va sul fuoco e l’acqua deve raggiungere il bollore. Dopo 4 o 5 minuti, potete togliere la pentola dal fuoco e procedere alla pulizia dei bruciatori, che ovviamente si dovranno prima raffreddare: con una paglietta di ferro e del comune detersivo per piatti le incrostazioni si toglieranno senza grande sforzo.

Prima di procedere alla pulizia dei fornelli, potete usare lo stesso liquido per pulire, sgrassare e disinfettare i vostri mestoli in legno.

Un altro sistema molto utilizzato è quello della capsula per lavastoviglie: basterà far sciogliere in acqua tipieda una tabs usata come detersivo per la lavastoviglie ed utilizzare il composto per pulire bruciatori e corone. L’effetto sgrassante è immediato e potete utilizzare la soluzione anche per il piano della cucina: attenzione però ad eventuali superfici pregiate, perchè il sapone per lavastoviglie è molto concentrato e potente e può risultare aggressivo.

Infine, c’è chi si trova bene con il bicarbonato, altro elemento molto utilizzato in cucina (e non solo) per le sue diverse proprietà: il procedimento per smacchiare i fornelli consiste nello spargere il bicarbonato sulle parti più annerite ed incrostate e poi emulsionare con poca acqua usando una spugnetta non abrasiva. Bisogna quindi massaggiare fino alla formazione di una schiuma densa e poi rimuovere il tutto con un panno in microfibra.

I sistemi sono diversi e sicuramente, usando uno di questi, otterrete l’effetto sperato: fateci sapere con quale vi siete trovati meglio!

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti