Come spedire un pacco

Spedire un pacco non è mai stato così semplice e vantaggioso: basta avere un computer e seguire alcuni utili suggerimenti ed il gioco è fatto

Fonte: flickr

Nell’era di internet spedire un pacco è diventato un esigenza molto più diffusa che in passato: grazie ai contatti che il web permette di avere con persone distanti anche migliaia di chilometri, infatti, molte più persone intrattengono scambi, commerciali e non, che spesso avvengono tra Paesi molto distanti tra loro. Che si tratti di un pacco di piccole o di grandi dimensioni, o ancora di semplici documenti poco cambia: le regole da seguire sono sostanzialmente le stesse.

La prima cosa da fare quando si ha intenzione di spedire un pacco è, ovviamente, quella di valutare, tra tutti quelli disponibili, il servizio logistico migliore a cui affidarsi. Internet può essere un prezioso aiuto in questa fase: in pochi click, infatti, si può accedere a tantissime offerte che, tuttavia, dovranno essere analizzate scrupolosamente per evitare spiacevoli inconvenienti. Per farlo, un’ottima abitudine è sicuramente quella di cercare, se vi sono, le opinioni scritte da altri utenti che hanno utilizzato il servizio e leggerle con attenzione per accertarsi che non si tratti di false recensioni .

Una volta scelto il servizio di spedizione, si può passare alla fase più operativa: la preparazione del pacco e dei relativi documenti. I siti degli operatori logistici dispongono di moduli standard che il cliente deve compilare in ogni campo, indicando le informazioni relative al mittente, al destinatario e alle caratteristiche del pacco. Questi dati serviranno per calcolare la tariffa da pagare che, ovviamente, dipenderà dalle dimensioni e dal peso del pacco, oltre che dal luogo di destinazione. Confermando il preventivo, si può, quindi, procedere al pagamento che dovrà avvenire attraverso metodi elettronici, quali PayPal o carta di credito.

A questo punto, nel giro di pochissimi giorni, il corriere passerà direttamente presso il domicilio del cliente per ritirare il pacco che, ovviamente, dovrà essere confezionato seguendo le indicazioni fornite dal servizio logistico a seconda del tipo di prodotto da spedire. Le consegne verranno eseguite in un lasso di tempo che va da alcune ore ad un paio di giorni al massimo, e, nell’attesa, sia il mittente che il destinatario possono controllare in ogni momento il tracking della spedizione grazie al codice identificativo fornito dall’operatore logistico. E se i pacchi arrivano in ritardo sarà possibile richiedere il rimborso.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti