Cosa accade nella prigione di Scientology

Secondo alcuni ex adepti di Scientology, il leader dell'organizzazione deporta alcune persone all'interno di un campo di concentramento

Fonte: Wikimedia

Scientology è un’organizzazione religiosa molto discussa. Tanti ex membri raccontano di quanto terrificante sia stata l’esperienza al suo interno. Col tempo sono stati realizzati libri, documentari ed è fuoriuscito tantissimo altro materiale che ha screditato questa setta. Tuttavia, di recente sono state rilasciate dichiarazioni relative a “The Hole“, una struttura che, secondo ex seguaci di questa nuova religione, sarebbe un vero e proprio campo di concentramento.

Lawrence Wright è uno dei maggiori saggisti che si è occupato di questa struttura. Ha raccolto diverse testimonianze, alcune davvero eccellenti. Infatti, ad essere intervistati sono stati anche i principali dirigenti dell’organizzazione. Questi infatti hanno rilasciato pesanti accuse nei confronti dell’attuale leader della chiesa di Scientology, ovvero  David Miscavige.

The Hole

Secondo le dichiarazioni degli ex membri dell’organizzazione, fra cui spicca l’attrice Leah Rimini, The Hole è un enorme edificio che in origine era adibito come sede internazionale dell’ala principale dell’organizzazione. In parole povere, in questa struttura si incontravano i membri più importanti della setta con David Miscavige, per discutere su questioni fondamentali riguardanti questa nuova religione. Si trattava di una struttura piramidale, ma comunque democratica, in cui ognuno aveva specifiche responsabilità.

D’un tratto però David Miscavige cominciò ad essere paranoico ed ossessivo. Era a tal punto convinto di essere futura vittima di un complotto che dichiarò decaduta l’assemblea internazionale ed accentrò tutti i poteri, relativi alla chiesa, a sé. E questo fu solo l’inizio. Tutti i membri dell’ala internazionale e qualsiasi persona considerata sospetta veniva deportata proprio nella “The Hole” e lì chiusa anche per diversi mesi, sottomessa ad un rigido regime di controllo e prigionia.

Scientology

Per finire in quel lager bastava davvero poco. Anche un’espressione del volto che destasse scarso entusiasmo per la fede o che semplicemente non piacesse al leader di Scientology, poteva essere una valida ragione per essere sbattuti all’interno di The Hole e subire punizioni crude ed umilianti.

L’FBI sta ora indagando. Scientology viene considerata da molti un’organizzazione capace di rovinarti la vita. Alcuni sostengono che sia la responsabile principale del crollo di Tom Cruise. Il punto è che questa, come buona parte delle religioni neonate, tende ad avere un controllo eccessivo sulla vita privata dei propri adepti.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti