Cosa si sono detti al telefono Trump e Putin

I due leader si sono parlati ieri

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Washington, 29 gen. (askanews) – Il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo americano Donald Trump non hanno discusso delle sanzioni in vigore contro la Russia nel colloquio telefonico avuto ieri. Lo ha detto oggi all’agenzia di stampa russa Interfax il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov.

Alla domanda se la questione delle sanzioni fosse stata discussa nel più ampio contesto di un miglioramento dei rapporti bilaterali, il portavoce ha risposto “No”.

Nel comunicato diffuso ieri da Mosca si legge che “dalle due parti è stata espressa la volontà di lavorare attivamente insieme per stabilizzare e sviluppare la cooperazione russo-americana su una base costruttiva, da pari a pari e reciprocamente vantaggiosa”, e che i due leader hanno concordato di avviare un “reale coordinamento” contro lo Stato islamico (Isis) in Siria.

Da parte sua, la Casa Bianca ha riferito di un “primo passo importante per migliorare il rapporto tra gli Stati Uniti e la Russia, che ha bisogno di essere riparato”, precisando che Trump e Putin auspicano che dopo questo primo colloquio “le due parti possano fare rapidi progressi nella lotta al terrorismo e in altre questioni importanti che preoccupano entrambi”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti