Cos'è il whiffling, l'arte degli uccelli di volare al contrario

Può sembrare una pratica bizzarra, ma ha la sua utilità

11 Agosto 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123rf

La natura e in particolare il mondo degli animali riservano sempre grandi sorprese, che ad una prima occhiata possono risultare incomprensibili a noi esseri umani. Se lo fanno, però, un motivo c’è, e gli studiosi a furia di osservare i comportamenti delle diverse specie arrivano quasi sempre a capirne la ragione. Questo ci permette di conoscere sempre meglio le creature che insieme a noi popolano questo meraviglioso pianeta.

Tra le abitudini apparentemente bizzarre c’è il whiffling, una pratica che riguarda gli uccelli. Tutto è nato da una immagine di un’oca che vola capovolta catturata dal fotografo Vincent Cornelissen, come ricorda il sito Amusingplanet.com. L’immagine in questione ha creato scalpore online. Il motivo? Nella foto virale si vede l’oca con il corpo capovolto e con il collo attorcigliato in modo che la testa sia rivolta verso l’alto. Molte persone si sono chieste se una cosa del genere fosse possibile. La risposta, naturalmente, è sì.

Sebbene possa sembrare dolorosa, una tale manovra è davvero possibile ed è un modo collaudato di frenare, chiamato appunto whiffling. Capovolgendo il corpo, si inverte l’aerodinamica che di solito dà una portanza all’uccello durante il volo, facendo precipitare l’uccello verso il suolo. Il whiffling consente all’uccello di perdere rapidamente velocità e altezza sia per un atterraggio veloce che per respingere i predatori aviari.

Il comportamento è stato visto in diverse specie oltre alle già citate oche, comprese le zampegialle minori, la pittima reale, la pavoncella settentrionale, tre specie di orchetti marini e altri membri della famiglia Anatidae.

Per cui la prossima volta che vi imbatterete nella foto di un’oca che vola al contrario non temete per la sua salute: è tutto calcolato e previsto da madre natura, che come al solito ci vede molto più lungo di noi esseri umani. E che ci insegna che anche volare al contrario ha il suo perché.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti