Cos'è l'ostraconofobia, la paura dei crostacei

Diverse possono essere le cause di questo disturbo: ecco quali sono le più comuni

30 Settembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

La maggior parte delle persone ha un alimento o due che evita di mangiare. Forse hai avuto un’intossicazione alimentare da un ristorante cinese locale e ora non puoi mangiare cinese senza sentirti timoroso. Forse pratichi l’ebraismo e non puoi mangiare prodotti a base di carne di maiale. O forse hai un’allergia alle noci e l’odore stesso del burro di arachidi ti infastidisce.

La più comune fobia alimentare negli adulti americani è quella dei crostacei. Conosciuta anche come ostraconofobia, la paura di mangiare i crostacei può essere causata da una serie di fattori diversi. Come altre fobie, l’ostraconofobia può portare ad ansia, depressione e, in alcuni casi, sintomi fisici.

Poiché le fobie a volte possono essere limitanti per la vita, è importante riconoscere i fattori scatenanti e comprendere la psicologia che ci sta dietro. Avere questa conoscenza può aiutare i malati e le persone intorno a loro a vivere più liberamente e con maggiore fiducia.

Secondo Very Well Mind, come riporta Mashed.com, la maggior parte delle cause di ostraconofobia può essere raggruppata in quattro categorie: rischio di intossicazione alimentare, restrizioni dietetiche religiose, allergie e consistenza/gusto.

I crostacei preparati in modo improprio possono causare tre tipi di intossicazione alimentare, che possono portare a gravi malattie. Fortunatamente, l’intossicazione alimentare da crostacei è piuttosto rara e può essere ridotta al minimo con una cottura adeguata.

Per coloro che praticano l’ebraismo o l’Islam, l’avversione per i crostacei non è considerata una fobia. Tuttavia, se un individuo non pratica più la religione ma diventa ansioso di mangiare i crostacei, questa è considerata una fobia.

Allo stesso modo, l’avversione basata sull’allergia non è esattamente una fobia, a meno che il malato non sia eccessivamente preoccupato che il suo cibo sia contaminato dai crostacei. Fare di tutto per evitare possibili contaminazioni può essere gravoso per il tuo stile di vita.

Le avversioni legate alla consistenza si riferiscono alla consistenza effettiva dei crostacei. Come la maggior parte degli altri frutti di mare, i crostacei hanno una consistenza particolare che alcuni potrebbero trovare scoraggiante. È in discussione se la consistenza o l’avversione al gusto possa essere considerata una fobia o se siano semplicemente reazioni al disgusto.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti