Cosmo, a rischio la sua esibizione al concerto del 1 maggio

Il live di Cosmo al concerto del 1 maggio è a rischio a causa di un furto subito dall'artista in queste ore

L’esibizione di Cosmo al concerto del 1 maggio è a rischio. L’artista infatti ha subito il furto di alcuni strumenti che erano fondamentale per il live e ora rischia di non salire sul palco in piazza San Giovanni.

Tutto è iniziato nel tardo pomeriggio della domenica che precede il celebre Concertone, durante il quale gli artisti sono impegnati nelle prove. Un momento di distrazione è stato fatale per Cosmo, che si è visto rubare quasi tutta la sua attrezzatura. A svelarlo è stato proprio l’artista in un post disperato su Facebook: “Ciao a tutti – ha scritto Cosmo -. Oggi a Roma ci hanno aperto il furgone con la backline”.

“Sono riusciti a rubare molta attrezzatura, soprattutto strumenti musicali – ha raccontato -. In particolare si sono fo***ti un AKAI MPC X e DUE ROLAND SPDS-X che ci servono molto nel live. Poi pure un ELEKTRON ANALOG KEYS. Stiamo facendo salti mortali per poter esserci sia al Tenax domani, sia dopodomani al Primo Maggio in piazza San Giovanni. SE QUALCUNO AVESSE QUESTI STRUMENTI DA PRESTARE CI SCRIVA SUBITO IN PRIVATO! Ce la faremo – ha concluso il cantante -, fa***lo a tutto. Intanto se dovessero comparire in vendita questi strumenti magicamente contattateci che arriviamo con le mazze chiodate”.

La richiesta di aiuto di Cosmo è stata accolta da moltissime persone. Tanti fan, preoccupati dalle parole dell’artista e desiderosi di vederlo esibirsi sul palco del Primo Maggio, hanno offerto il loro sostegno.

Qualche minuto fa lo stesso Cosmo ha ringraziato tutti, ma soprattutto ha confermato che sarà a Piazza San Giovanni il 1 Maggio. “Amici, perdonate la retorica inutile – ha scritto -, ma davvero siamo commossi dall’ondata di solidarietà che ci ha colpito dopo il fattaccio di ieri. Non ce lo aspettavamo e la cosa si è rivelata addirittura emozionante”.

“Questo post è per dire grazie a tutti i musicisti, amici e non, professionisti e non, appassionati della musica di Cosmo e non, che da ieri si sono fatti sentire per darci una mano e aiutarci a salire sul palco di Firenze questa sera e del concerto del Primo Maggio domani. Grazie  – ha aggiunto Cosmo – anche a Mokkes che ci ha prestato quello che mancava dell’attrezzatura senza chiedere nulla in cambio e, in particolare, alla SIAE che ha deciso di sostenerci con un contributo utile a ricomprare le cose che ci hanno rubato”.

“Credo sia la prima volta che accade una cosa del genere – ha concluso – e sarebbe bello se da questo nascesse uno strumento in grado di supportare i musicisti che si ritrovano in situazioni simili. Ora basta però, dobbiamo pensare a tornare sul palco e spaccare tutto. Questa sera festone al Tenax e domani facciamo saltare l’intonaco della Basilica di San Giovanni. Vi vogliamo bene, senza retorica!”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti