C’è posta per te, Cracco parla della pizza che ha diviso Facebook

Carlo Cracco sarà ospite con Antonino Canavacciuolo dell'ultima puntata di "C'è posta per te" di Maria De Filippi. Parla della sua pizza margherita.

Carlo Cracco sarà ospite dell’ultima puntata di “C’è posta per te”, dove con il collega Antonino Canavacciuolo parlerà anche della pizza che ha diviso Facebook. Nello show condotto da Maria De Filippi saranno ospiti anche Gerry Scotti che insieme alla conduttrice e a Belen Rodriguez farà parte del team di giudici del talent show “Tu si que vales”.

Nelle ultime settimane lo chef più famoso della tv si è ritrovato suo malgrado al centro di un’accesa polemica sui social. Tutto a causa di una pizza margherita molto particolare servita nel ristorante in Galleria Vittorio Emanuele, a Milano. Il piatto originario di Napoli e divenuto di recente Patrimonio dell’Unesco, è stato realizzato in una versione gourmet.

L’impasto è molto croccante, preparato con l’aggiunta di cereali. La salsa al pomodoro è particolarmente densa, mentre alla fine della cottura viene aggiunta la mozzarella di bufala e l’origano polverizzato. Il costo? Ben 16 euro!

La pizza gourmet di Cracco, come era facile immaginare, ha diviso il web e su Facebook sono nati addirittura dei gruppi ironici per protestare contro la pietanza. Lo chef sino ad oggi non ha mai risposto alle polemiche, ma potrebbe farlo in tv.

Carlo Cracco infatti sarà ospite di “C’è posta per te” in coppia con il collega Antonino Cannavacciuolo. Per ora non è dato sapere cosa accadrà. L’unica certezza è che gli chef stellati sono stati chiamati da qualcuno, non è ancora chiaro chi.

L’ospitata potrebbe essere legata proprio alla pizza gourmet di cui si è discusso molto e che ha diviso l’opinione pubblica. In difesa di Carlo Cracco erano scesi in campo molti nomi celebri. Prima di tutto Bruno Barbieri, anche lui giudice di “MasterChef”, che aveva spiegato: “Cracco è un grandissimo chef e un artista e quindi si può permettere di fare tutto quello che vuole”.

“Quella famosa foto, non era bellissima – aveva aggiunto -. Però la pizza è molto buona e poi l’ha fatta Cracco”. Dello stesso parere Gino Sorbillo, celebre pizzaiolo napoletano che con le sue pizze ha conquistato il mondo.

Anche lui ha assaporato la pizza di Cracco e ha spiegato: “Noi partenopei dovremmo scandalizzarci di più quando troviamo in giro pizze che fraudolentemente vengono vendute e pubblicizzate come pizze della nostra tradizione addirittura con l’aggiunta di riconoscimenti Stg, Dop, Doc e roba del genere”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti