Critiche a 'Green Book', Viggo Mortensen replica: "Irragionevoli"

L'attore Viggo Mortensen ha replicato a quanti criticano il film 'Green Book', accusandoli di "critiche imprecise". Ecco la sua risposta.

9 Dicembre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: ANSA

Green Book, film del 2018 diretto da Peter Farrelly, è ormai considerato all’unanimità un capolavoro. Il lungometraggio con Viggo Mortensen e Mahersala Ali, vincitore di tre premi Oscar nel 2019 (come Miglior Film, Miglior Attore non Protagonista e Miglior Sceneggiatura Originale) racconta la storia (ispirata a fatti realmente accaduti) dell’amicizia tra Frank ‘Tony Lip’ Vallelonga e Don Shrley – un italoamericano e un afroamericano – nella difficile America degli anni ’60. Eppure c’è chi lamenta il fatto che il film si basi sulla narrazione – ovviamente ostica – del salvatore bianco.

Ultimamente però Viggo Mortensen sembra aver deciso di non lasciar passare nulla e di rispondere in prima persona a qualsiasi polemica, come è già accaduto qualche giorno fa a proposito del film Falling, in cui l’attore interpreta un personaggio omosessuale. In un’intervista rilasciata a The Independent, Viggo Mortensen ha dunque difeso Green Book, replicando a chiunque abbia accusato il film di propendere per il punto di vista del personaggio italoamericano.

“Gran parte delle critiche rivolte al film non solo erano irragionevoli, ma erano imprecise, mendaci e irresponsabili. – ha dichiarato Mortensen, come riposta Best Movie – Basate su un mucchio di stronz*te, per tornaconto personale e niente di più. Hanno influenzato quello che sto facendo o come la gente mi vede come attore? Forse, ma non posso davvero farci nulla”.

“Ora è diventato quasi un cliché dire Questo film sarà il Green Book di quest’anno? – continua l’attore – Green Book è diventato un dispregiativo”.

Insomma, Viggo Mortensen – che ha parlato con The Independent su Zoom dalla sua casa di Madrid, in Spagna – sembra avere le idee molto chiare sui detrattori del mondo del cinema. E sembra anche non avere nessuna intenzione di tirarsi indietro di fronte alle critiche, soprattutto quando sono “irragionevoli”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti