Cucina, gli errori che si commettono quando si seguono le ricette

Seguendo una ricetta ci si sente al riparo da eventuali sbagli in cucina: purtroppo non è sempre così! Ecco quali errori si commettono più spesso

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Per chi ama cucinare libri di ricette, programmi televisivi a tema e anche i moltissimi canali Youtube sull’argomento sono una miniera di idee sempre nuove per i propri manicaretti: come però chi spignatta in cucina sa bene, non sempre seguire una ricetta assicura il successo per una preparazione.

Ci sono errori molto comuni che si commettono e che portano ad un alto livello di stress oltre che a un risultato decisamente al di sotto delle aspettative!

Uno degli errori più comuni che si commette quando si cucina qualcosa per la prima volta è cambiare la ricetta, tentando magari di adattarla a quello che c’è in dispensa o al tempo a disposizione: quando si decide di seguire una ricetta bisogna farlo per intero oppure per nulla, perchè tutto è legato da un filo logico e cambiare tipo di formaggio, ad esempio, può cambiare i tempi di cottura. E’ quindi molto difficile (e richiede un’esperienza da chef navigato) saper adattare una ricetta alle proprie esigenze: sicuri di voler tentare?

Un altro classico errore di chi si mette a cucinare con il ricettario alla mano sono i tempi: la ricetta presenta delle stime di tempistiche, che vanno prese come tali. Se c’è scritto che occorrono 60 minuti per la preparazione, è troppo ottimistico pensare che al 59° minuto dall’inizio del vostro lavoro starete impiattando il risultato: chi ha scritto la ricetta non poteva tenere conto dei vostri imprevisti, delle indecisioni, degli errori che vi hanno fatto perdere tempo. Gli unici minutaggi da seguire -anche qui con una certa elasticità- sono quelli delle cotture.

Non fidatevi mai troppo di chi ha scritto la ricetta, fosse anche lo chef più bravo del mondo: ci sono molte cose che possono essere diverse ed andare storte, quindi assaggiate sempre quello che state per portare in tavola, senza fidarvi a busta chiusa del risultato!

Infine, un consiglio pratico: non lasciate che lo stress della preparazione, stoviglie sporche comprese, vi travolga. Sciacquate man mano quello che sporcate, mettetelo in lavastoviglie così da avere il piano della cucina pulito e sgombro, e a fine ricetta il lavoro che vi resterà da fare sarà molto meno gravoso!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti