Cyberspionaggio, Gabrielli cambia capo polizia postale

Di Legami avvicendato per non aver informato adeguatamente vertice

Fonte: Copyright (c) APCOM.

Roma, 11 gen. (askanews) – Il Capo della Polizia, Franco Gabrielli, a quanto si apprende, ha disposto l’avvicendamento di Roberto Di Legami dall’incarico di Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. La decisione arriva il giorno dopo l’annuncio della operazione della Polizia postale e delle comunicazioni che ha portato a due arresti per una vicenda di cyberspionaggio.

Tra i motivi della decisione ci sarebbe una sottovalutazione dell’operazione ‘Eye Piramid’ che ha portato alla scoperta di una rete di cyberspionaggio ai danni di politici, imprenditori e personalità istituzionali, e soprattutto il fatto di non aver informato adeguatamente il verice del Dipartimento di pubblica sicurezza sulla reale portata dell’indagine.

Al posto di Di Legami alla guida della Polizia Postale subentra Nunzia Ciardi, dirigente del compartimento Lazio della stessa struttura. Di Legami è stato assegnato a un nuovo incarico presso l’Ucis.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti