Da "futuro Pallone d'Oro" alla serie B polacca

La triste parabola di un calciatore statunitense.

Il calcio è pieno di talenti che si sono persi per strada per le più svariate ragioni, potenziali fuoriclasse che non hanno mantenuto le promesse lasciando presto il mondo del calcio o arrancando nelle serie minori.

Una delle storie più significative riguarda un fantasista statunitense che una decina di anni fa sembrava predestinato a diventare un fuoriclasse e invece è scivolato sempre più giù: si tratta di Freddy Adu. La sua ultima tappa, a ventisette anni, sono i provini con cui sta cercando di strappare un contratto al Sandecja Nowy Sacz, club che milita nella serie B polacca.

E pensare che Adu è stato un enfant prodige del pallone. A soli 14 anni ha esordito nella Major League Soccer con la maglia del DC United; poco tempo dopo è stato scelto per comparire sulla copertina nella versione nordamericana di uno dei più famosi videogiochi di calcio insieme a Ronaldinho, e a 19 anni è stato chiamato nella Nazionale olimpica degli Stati Uniti.

Non era facile rimanere con i piedi per terra, con le prime pagine sui giornali e i servizi televisivi che lo etichettavano come il nuovo Pelé e pronosticandogli un futuro da Pallone d’Oro. L’approdo al Benfica gli ha spalancato le porte del calcio europeo ma da quel momento, schiacciato dalle pressioni, ha avuto un rendimento deludente ed è passato da un prestito all’altro, senza lasciare traccia: Monaco, Belenenses, Aris Salonicco e Rizespor.

Tornato in patria al Philadelphia Union, la sua carriera è proseguita senza successo tra Brasile, Serbia e Finlandia, e ora spera di avere un’opportunità in Polonia. Che vuole giocarsi bene: "Non ho scelto io di essere paragonato a Pelé quando ho esordito nella MLS – ha detto in un’intervista –. Guardandomi indietro, mi sono accorto di aver sprecato troppi anni, non dedicando al calcio tutte le mie energie. Per fortuna, ho iniziato molto presto e ho ancora tempo per rifarmi: ho imparato la lezione e non intendo arrendermi".

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti