Dal 1 gennaio 2017 alcuni televisori diventeranno fuorilegge. Ecco quali.

Per incentivare lo svecchiamento del sistema televisivo italiano, il governo ha bandito alcuni ormai obsoleti televisori. Ecco quali sono fuori legge

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Grosse notizie per il mondo della televisione italiana. Il Governo ha deciso di rendere fuorilegge un particolare tipo di apparecchiature televisive, nell’ambito di un progetto di svecchiamento del sistema e di riorganizzazione delle frequenze. La scadenza per potersi liberare delle giacenze invendute è il primo gennaio 2017, mentre già dal primo luglio di quest’anno era stato fatto scattare il divieto di introdurre sul mercato apparecchi non adeguati alle norme.

I televisori resi illegali sono quelli senza tuner DVB-T2 e codec HEVC. Non è un numero enorme di apparecchi, e ormai quasi tutti i commercianti hanno smesso di produrli, ma si tratta comunque di un numero significativo di elettrodomestici che giacciono invenduti nei grandi magazzini della distribuzione. Sono già considerati obsoleti da molti, e quest’ultima legge del governo italiano provvede a metterci definitivamente una pietra sopra.

I televisori illegali

In realtà i televisori di questo tipo non sono così obsoleti, ma l’obiettivo della legge è di forzare uno svecchiamento dello standard del mercato senza creare caos con regolamenti troppo ristretti. L’obiettivo è rimuovere la banda a 700MHz, con molti che prevedono lo spegnimento totale del canale entro il 2022, rendendo gli apparecchi illegali completamente non funzionanti senza l’acquisto di un decoder esterno, con tutti i prezzi e i problemi pratici che comporta.

Bisogna fare molta attenzione: questi televisori saranno venduti a un prezzo stracciato nei prossimi sei mesi, ma presto potrebbero smettere di funzionare. Non vi stiamo dicendo di evitarli come la peste, ma dovete assolutamente considerare questo fatto quando li comprate. Per quanto gli sconti potranno essere forti, ricordate che avranno una durata molto breve. Ma se siete disposti a comprare e installare un decoder esterno, magari ne varrebbe la pena.

I televisori del futuro

Quali sono quindi i televisori con cui si può andare sul sicuro? Come abbiamo già detto, sono quelli con tuner DVB-T2 e HEVC, e sono quelli su cui puntare se si vuole guardare al futuro. Il primo, il tuner DVB-T2, è già spesso indicato quando si guardano le informazioni di un prodotto, ma il secondo è più complicato da trovare e quasi mai riportato sulle varie schede e listini. E lo Stato non ha disposto nulla per fare in modo che ci sia una lista da consultare.

Il nostro consiglio è di dare un’occhiata a delle liste compilate da gruppi di consumatori online, cercando “televisori future proof” su Google. La disponibilità di un tuner satellitare è la caratteristica più importante, visto come stia diventando il metodo prevalente nel futuro delle trasmissioni televisive. Il 4K è un’altra caratteristica importante, per quanto rientri in parte almeno nei gusti dell’utente. Ovviamente, se preferite qualità e durata o un prezzo molto basso, la scelta è vostra.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti