'DOC Nelle tue mani' il giovedì fa spazio a 'AmaSanremo'

Fino al 19 novembre, ogni giovedì andrà in onda una sola puntata di 'DOC Nelle tue mani'. Ecco il motivo del cambio di palinsesto.

29 Ottobre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: Ufficio Stampa Cecilia Del Vecchio

Cambio di programmazione per DOC nelle tue mani. La serie con Luca Argentero, che racconta la storia del medico Andrea Fanti, a partire da giovedì 29 ottobre andrà in onda come sempre, ma al posto di due puntate la Rai ne offrirà ai telespettatori solo una.

Se i fan del Dottor Fanti si stanno chiedendo il perché di questa scelta di palinsesto, il motivo è presto detto: la fiction Rai deve fare spazio a AmaSanremo, il programma condotto da Amadeus che occuperà un posto nella programmazione proprio il giovedì. Riassumendo, quindi, DOC Nelle tue mani andrà in onda come sempre in prima serata, ma – dalle 22.45 (quindi immediatamente a seguire) – andrà in onda AmaSanremo.

AmaSanremo è, di fatto, il format che mostrerà ai telespettatori la selezione dei giovani talenti (dieci, per l’esattezza) che il 17 dicembre 2020 si contenderanno il posto nella rosa delle Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2021. Non una novità, considerando che negli ultimi anni la selezione degli “emergenti” del Festival è sempre stata raccontata in televisione, e quest’anno non fa di certo eccezione. AmaSanremo si comporrà di cinque puntate della durata di 60 minuti ciascuna: da giovedì 29 ottobre, quindi, per cinque settimane (e ogni settimana alle 22.45) il prime time del giovedì sarà occupato sia dalla fiction DOC Nelle tue mani che da AmaSanremo con Amadeus. DOC Nelle tue mani, di conseguenza, andrà in onda ogni giovedì con una sola puntata fino al 19 novembre, con buona pace del pubblico che si è notevolmente affezionato alla fiction interpretata da Luca Argentero e Matilde Gioli. La decisione della Rai non ha sicuramente nulla a che vedere con l’affetto e l’attenzione del pubblico, che ha in realtà mostrato nei confronti della fiction una grande dedizione, confermandone il già indiscusso successo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti