Dopo 55 giorni, la battaglia finale di “Game of Thrones” è pronta

Jonathan Quinlan, aiuto regista di “Game of Thrones”, ha svelato un dettaglio succulento sulla prossima stagione della serie

Manca un anno al ritorno di “Game of Thrones”, la serie tv della HBO che ha fatto impazzire milioni di persone in tutto il mondo. Nell’attesa di scoprire se l’esercito del Re della Notte metterà sotto scacco i Sette Regni, ecco alcune curiosità sull’epica battaglia che vedremo nel 2019.

In “Game of Thrones” i momenti d’azione sono curati fino al minimo particolare. Tutti noi abbiamo seguito a bocca aperta la Battaglia dei Bastardi, così come quella tra Jon Snow e il suo manipolo di seguaci contro il terribile Re della Notte e il suo esercito di morti viventi. E, a quanto pare, in “Game of Thrones 9” vedremo una delle lotte più lunghe (almeno in termini di riprese) e costose delle serie televisive. Per girare questa scena ci sono volute ben 55 notti consecutive: a renderlo noto è stato Jonathan Quinlan, aiuto regista. Quest’ultimo ha condiviso sui social un ringraziamento speciale, che rende l’idea dell’enorme lavoro che c’è stato dietro “Game of Thrones 9”.

«Questo è per i Draghi della Notte. Per aver resistito 55 notti di fila. Per aver sopportato il freddo, la neve, la pioggia, il fango, la m***a delle pecore di Toome e i venti di Magheramorne. Quando decine di milioni di persone al mondo vedranno quest’episodio tra un anno, non sapranno quanto duramente abbiate lavorato. Non gli importerà di quanto eravate stanchi o di quanto fosse difficile fare il vostro lavoro con temperature polari. Capiranno solo che stanno vedendo qualcosa mai fatto prima. E questo grazie a voi».

Ovviamente l’aggiornamento pubblicato da Jonathan Quinlan è uno spoiler grande come una casa, motivo per il quale l’aiuto regista ha dovuto cancellare immediatamente il post da Instagram (prontamente fotografato dai fan della serie). Per questioni di contratto, infatti, sia gli attori sia la troupe di “Game of Thrones” non possono diffondere alcuna notizia sullo stato dell’arte delle riprese. Nessuno conosce la trama o le sorti dei personaggi. Persino le star dello show non possono parlare tra loro dei rispettivi copioni, proprio per evitare fughe d’informazioni. A quanto pare però, una cosa siamo riusciti a saperla: “Game of Thrones 9” sarà una stagione epica. Calcolate che per girare la famosa Battaglia dei Bastardi ci sono voluti ben 25 giorni. Provate a immaginare cosa hanno realizzato con 55.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti